Cairo:"Dirò ai miei giocatori di buttarsi la prossima volta" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dirò ai miei giocatori di buttarsi la prossima volta" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dirò ai miei giocatori di buttarsi la prossima volta" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dirò ai miei giocatori di buttarsi la prossima volta" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dirò ai miei giocatori di buttarsi la prossima volta" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dirò ai miei giocatori di buttarsi la prossima volta" - IL TORO SIAMO NOI

Cairo:”Dirò ai miei giocatori di buttarsi la prossima volta”

Il presidente del Torino è ancora su tutte le furie per il rigore mancato e il gol annullato sabato sera contro il Monza. Due errori evidenti che hanno tolto al Toro una possibile vittoria.

“Non c’è rispetto per noi, voglio capire il motivo: non c’è rispetto per il Toro, forse siamo antipatici o lo sono io. Le nostre stagioni, così, si complicano perché è come se fossimo penalizzati ogni anno di sette o otto punti: senza i torti subiti, magari, avremmo giocato più partite in Europa. Andatevi a rivedere come la squadra di Gasperini dimezza lo svantaggio riaprendo la partita: Dimarco ha il pallone tra i piedi, arriva Lookman, c’è un leggero contatto e Scamacca segna. L’arbitro? Dà il gol, a noi, con una dinamica identica, no perché viene punito Zapata: mi chiedo, e chiedo, come mai le interpretazioni prendono strade opposte”, ha detto Urbano Cairo a La Stampa.

Ma c’è anche un rigore non concesso ad urlare vendetta: “Vorrà dire che diremo ai ragazzi di buttarsi, ma non è questa la soluzione. Non può esserla: se un giocatore viene danneggiato, pur rimanendo in piedi, perché non fischiare?”.

 



COMMENTA L'ARTICOLO