Tchatchoua vicino al Toro,ha rischiato la vita a giugno in un grave incidente stradale - IL TORO SIAMO NOI
Tchatchoua vicino al Toro,ha rischiato la vita a giugno in un grave incidente stradale - IL TORO SIAMO NOI
Tchatchoua vicino al Toro,ha rischiato la vita a giugno in un grave incidente stradale - IL TORO SIAMO NOI
Tchatchoua vicino al Toro,ha rischiato la vita a giugno in un grave incidente stradale - IL TORO SIAMO NOI
Tchatchoua vicino al Toro,ha rischiato la vita a giugno in un grave incidente stradale - IL TORO SIAMO NOI
Tchatchoua vicino al Toro,ha rischiato la vita a giugno in un grave incidente stradale - IL TORO SIAMO NOI

Tchatchoua vicino al Toro,ha rischiato la vita a giugno in un grave incidente stradale

Colpo a sorpresa del Torino, che secondo ‘Sky Sport’ sta per regalare un rinforzo a Ivan Juric.

I granata sarebbero vicinissimi a Jackson Tchatchoua, esterno di ruolo che attualmente milita nelle file del Charleroi.

La trattativa tra le due società sarebbe molto avanzata e l’accordo potrebbe essere chiuso a breve.

Il giocatore però è rimasto vittima di un grave incidente stradale a luglio.

Una vacanza estiva in Marocco che si è quasi trasformata in una tragedia. “Mi stavo godendo una vacanza in Marocco con Kilian (NdR: Lokembo). Avevamo deciso di prolungare per un giorno e, sfortunatamente, l’incidente è avvenuto quel giorno. Ero in taxi per ritirare i biglietti aerei quando un’auto è arrivata davanti a noi. L’autista ha sterzato e abbiamo colpito un arbusto. Fortunatamente a velocità moderata”, dice Jackson Tchatchoua a L’ultima ora. Al momento dell’impatto, ha detto che era al telefono. “Non stavo guardando la strada, quindi il mio corpo non era preparato allo shock. Mi sentivo come un colpo di frusta. Un movimento molto rapido in avanti e poi indietro. Risultato: frattura di 1 e 2 cervicale”, continua il giocatore belga-camerunese.

Riceve i primi soccorsi sul posto: paracetamolo nel sangue, ghiaccio, antidolorifici, un tutore cervicale in schiuma… Non abbastanza per rassicurare Tchatchoua. Ha quindi deciso di tornare rapidamente in Belgio per sostenere vari esami. “Il 27 giugno, il chirurgo mi ha aperto il collo e ha inserito una vite tra le mie cervicali per favorire il consolidamento. Due giorni di ricovero. Poi dieci giorni di riposo prima di una dolce ripresa. Prima in bici, con il collare che sono riuscito a togliere a inizio agosto. Recentemente la scansione ha mostrato segnali positivi per il consolidamento, ma devo ancora avere pazienza. L’esterno belga-camerunense dello Charleroi avrebbe potuto perdere la vita lì.

In carriera, il giovane Jackson Tchatchoua ha svariato in diversi ruoli, ma principalmente ha giocato come esterno di centrocampo a destra, con la possibilità però di giocare anche sull’altra fascia. Lo scorso anno ha totalizzato 29 presenze in Jupiter Pro League, la massima serie del calcio belga, con al maglia del Charleroi.

 In queste presenze, Tchatchoua ha trovato una volta la via della rete e ha servito 2 assist. Numeri pressoché identici nella stagione precendete, dove in 31 presenze in campionato aveva trovato lo stesso numero di gol e un assist in pù.

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading