Notte fonda a San Siro per il Toro: 4-1 - IL TORO SIAMO NOI
Notte fonda a San Siro per il Toro: 4-1 - IL TORO SIAMO NOI
Notte fonda a San Siro per il Toro: 4-1 - IL TORO SIAMO NOI
Notte fonda a San Siro per il Toro: 4-1 - IL TORO SIAMO NOI
Notte fonda a San Siro per il Toro: 4-1 - IL TORO SIAMO NOI
Notte fonda a San Siro per il Toro: 4-1 - IL TORO SIAMO NOI

Notte fonda a San Siro per il Toro: 4-1

Pioli conferma l’11 vincente di Bologna, mentre Juric preferisce inizialmente Radonjic a Karamoh. I rossoneri partono meglio e schiacciano da subito il Torino nella propria metà campo. Ci provano Hernandez di testa e Leao da fuori, senza dare problemi a Milinkovic-Savic. I granata difendono bene e ordinati, con Schuurs a uomo su Leao. Al 22′ infortunio muscolare per Sanabria, costretto al cambio e sostituito da Pellegri. Al 24′ ci prova ancora Leao con il mancino da fuori, ma non trova lo specchio. Gli ospiti giocano accorti, concentrati e molto corti, mettendo in crisi il giro palla del Milan, che non trova varchi nemmeno dalle corsie laterali. La partita si stappa al 33′: gran break a centrocampo del Diavolo, palla lunga per Loftus-Cheek, che evita Rodriguez e deposita in mezzo un pallone che Pulisic deve solo infilare a porta vuota. Secondo centro in due giornate per l’americano e Milan avanti 1-0. Passano tre minuti e il Torino pareggia: palla inattiva, respinta difensiva, Ricci colpisce male tirando, la palla arriva a Schuurs che in girata insacca. 1-1 e difesa rossonera imprecisa. Il Milan non si innervosisce e dopo poco rimette la testa avanti: Mariani viene richiamato dal VAR per un mani in area di Buongiorno su cross da sinistra. Il difensore è molto vicino a Giroud, ma colpisce con la mano e il direttore di gara opta per il penalty, trasformato alla perfezione dallo stesso Giroud. Nel recupero del primo tempo la squadra di Pioli trova anche la terza rete: pallone sontuoso di Leao per Hernandez, che con uno scavetto meraviglioso elude Milinkovic. 3-1 all’intervallo.



Nella ripresa Juric prova con dei cambi a scuotere la squadra, ma il Milan sfiora subito la quarta rete, con una bella incursione di Loftus-Cheek: tiro e respinta di Milinkovic-Savic. Al 65′ ancora il VAR richiama Mariani: fallo di Schuurs su Leao e secondo penalty per il Milan, che Giroud realizza ancora la consueta freddezza. 4-1 e girandola di cambi rossoneri, con i nuovi Musah, Okafor e Chukwueze nella mischia. Nel finale il Torino prova a reagire al poker, ma si aprono praterie in ripartenza per i rossoneri. Non si registrano altre emozioni ed altre occasioni, il Milan sale a sei punti in classifica, il Toro rimane fermo a uno.