Euro 2020: la pagella azzurra

Un’Italia di altro livello supera la Turchia nell’esordio dell’Europeo targato 2020 con il punteggio di 3-0 che potrebbe essere anche più rotondo. Troppo forti gli azzurri, che conretizzano solamente nella ripresa senza lasciare nulla agli ospiti ma soprattutto vedendosi anche non concere un rigore solare per una sceta scellerata prima dell’arbitro e poi del Var. Nel secondo tempo ci pensano i gol del turco Demiral, che devia nella propria porta il cross teso di Berardi, di Immobile ed Insigne. Nel finale di gara c’è spazio anche per il granata Belotti.

DONNARUMMA 6: Spettatore non pagante, praticamente mai impegnato dai turchi.

FLORENZI 5,5: Non è al top della condizione, perde qualche pallone di troppo e Mancini decide di lasciarlo negli spogliatoi (46′ DI LORENZO 6,5: Mancini gli chiede di fare la cosa che gli riesce meglio, spingere e sovrapporsi sulla destra e lui si cala subito nella parte con ottimi risultati)

BONUCCI 6,5: La coppia con Chiellini è stra-rodata, non corre alcun rischio con Yilmaz.

CHIELLINI 6,5: Si presenta agli Europei in grande spolvero, non sbaglia un intervento e fa sentire la sua leadership.

SPINAZZOLA 7: Straripante sulla corsia sinistra, salta sistematicamente l’avversario quando tenta l’uno contro uno. Una ‘spina’ nel fianco della Turchia.

BARELLA 6,5: Come al solito è ovunque e nella ripresa migliora sensibilmente anche la qualità delle sue giocate, risultando uno dei più pimpanti. 

JORGINHO 7: E’ l’uomo d’ordine del centrocampo, gioca sempre con grande tranquillità, anche quando è pressato o raddoppiato.

LOCATELLI 6,5: Senza strafare offre si fa apprezzare per la lucidità nelle giocate e la generosità nei recuperi senza palla. (CRISTANTE 6: Fa rifiatare Locatelli aggiungendo ulteriore fisicità alla mediana)

BERARDI 6,5: Paga un po’ l’emozione iniziale ma cresce col passare dei minuti e nella ripresa mette lo zampino su tutti e tre i goal azzurri. Un buonissimo esordio nella sua prima manifestazione internazionale.

IMMOBILE 6,5: Si muove con la solita generosità, colpisce da grande opportunista, lasciando subito il segno in questo Europeo. Suo anche l’assist per il 3-0 di Insigne.

Dall’80’ Belotti s.v.

INSIGNE 6,5: Ci prova più volte col suo trademark, il destro a giro, e alla fine trova il goal del 3-0 proprio con l’interno piede, chiudendo una combinazione da applausi.

Dall’80’ Chiesa s.v.