Verona 1-1 Toro: un punto in più verso la salvezza

Il punto del Torino conquistato oggi contro il Verona è da prendere positivamente, ma nonostante le tante occasioni costruite dalla formazione di casa, rimane il rammarico di un insperato vantaggio trovato nel finale di gara con il colpo di testa di Vojvoda, fino a quel momento tra i peggiori del Toro, recuperato tre minuti dopo dalla prodezza di Dimarco nata però da una ripartenza assurda subita dai granata troppo sbilanciati in avanti in un momento in cui non serviva. Nel complesso, un’occasione d’oro per Ansaldi nel primo tempo salvata sulla linea, una nella ripresa per Belotti e Bonazzoli prima del vantaggio del kosovaro a fronte di tante possibilità per la squadra di Juric, che di certo non meritava, a conti fatti, di perdere la gara. Ingenuità, che si spera non venga pagata quando si tireranno le somme finali.

Succede tutto nel finale tra Verona e Torino: all’86’ la sblocca il Toro grazie al blitz aereo di Vojvoda su assist al bacio di Ansaldi. Sembra la rete ipoteca sull’operazione salvezza dei granata ma a due giri dal 90′ è il mancino al veleno di Dimarco a griffare il definitivo 1-1. 

Marcatori: 86′ Vojvoda, 88′ Dimarco

VERONA (3-4-2-1): Pandur; Dawidowicz (46′ Magnani), Ceccherini (71′ Dimarco), Gunter; Faraoni, Barak, Ilic, Lazovic, Zaccagni (57′ Colley), Salcedo (57′ Lasagna), Kalinic. All. Juric.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Bremer, N’Koulou (51′ Lyanco), Buongiorno; Vojvoda, Rincon (58′ Lukic), Mandragora, Verdi (59′ Baselli), Ansaldi; Sanabria (78′ , Belotti (78′ Zaza). All. Nicola

Arbitro:  Massa

Ammoniti: Dawidowicz (V), N’Koulou (T), Gunter (V), Vojvoda (T), Kalinic (V), Mandragora (T)

Espulsi: –