La profezia,avverata,di Rozzi sulla Superlega che includeva anche il Toro

La nascita della Super League era stata prevista dal compianto presidente dell’Ascoli Costantino Rozzi già nel febbraio del 1979. Il numero 1 dei marchigiani, scomparso nel 1994, era un profondo conoscitore del mondo del calcio e un precursore. “A lungo andare avremo un campionato europeo con le più grosse società di ciascun Paese e, parallelamente, un altro campionato a carattere nazionale se non addirittura regionale con le altre – le sue parole -. Juve, Inter, Milan, Torino finiranno inevitabilmente nell’élite e le altre migliori si misureranno in un diverso torneo. Non c’è via d’uscita. Certo all’inizio avremo un trauma non indifferente ma quando ci saremo abituati tutto sembrerà più normale”. A parte il Toro, profezia perfettamente centrata.

COMMENTA L'ARTICOLO