Difesa colabrodo,in emergenza totale contro il Verona - IL TORO SIAMO NOI
Difesa colabrodo,in emergenza totale contro il Verona - IL TORO SIAMO NOI
Difesa colabrodo,in emergenza totale contro il Verona - IL TORO SIAMO NOI
Difesa colabrodo,in emergenza totale contro il Verona - IL TORO SIAMO NOI
Difesa colabrodo,in emergenza totale contro il Verona - IL TORO SIAMO NOI
Difesa colabrodo,in emergenza totale contro il Verona - IL TORO SIAMO NOI

Difesa colabrodo,in emergenza totale contro il Verona

Sessantadue gol presi in trentaquattro partite. Un dato semplicemente pessimo, per il Torino: 1.82 reti incassate di media a incontro, solo Spal, Genoa, Brescia e Lecce hanno fatto peggio finora. Un rendimento ancor più clamoroso se confrontiamo la tenuta difensiva granata rispetto a quella di dodici mesi fa: a fine campionato, i malus subiti erano appena 37, cioè mediamente meno di uno a gara. Ora sono già 25 in più e mancano ancora 4 giornate: un’inversione di tendenza paurosa,clamorosa rispetto alla scorsa annata.

E contro il Verona la situazione nel pacchetto arretrato è tutt’altro che tranquilla. Izzo non ci sarà per l’infortunio al ginocchio, Lyanco è in forte dubbio per un problema al pollice della mano destra. Gli unici a disposizione sono N’Koulou e Bremer, a completare il terzetto potrebbe essere Djidji che ha saltato la trasferta di Firenze per motivi personali. L’alternativa è il cambio di modulo e il passaggio alla difesa a quattro, con l’abbassamento di De Silvestri Ansaldi