Riprende la contestazione verso Cairo,appuntamento sabato davanti alla Curva Primavera

Tuttosport parla della contestazione ad Urbano Cairo, acuita dalle due sconfitte consecutive contro Cagliari e Lazio e da una situazione di classifica pericolante e da 15 anni di gestione deficitaria. Si legge: “Il 20 giugno a poche ore dal primo match post Coronavirus contro il Parma, di fronte agli ingressi della curva Primavera era andato in scena la protesta di una trentina di granata che avevano invitato Cairo, a forza di cori e striscioni («Cairo Vattene», «Vergogna» e «Hai cassintegrato la nostra fede»), a togliere il disturbo.

«Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il Toro» l’hanno chiamata i sostenitori granata, parafrasando il brano musicale di Gino Paoli. Sabato alle 10.45 si ritroveranno, ancora una volta, su via Filadelfia per urlare tutto il loro disappunto per le scelte (dalle ultime in ordine di tempo a quelle ormai datate) di Cairo. Un evento lanciato su Facebook che, in pochissime ore, ha registrato centinaia di consensi. «Abbigliamento granata e tasche colme di indignazione», le indicazioni per chi vorrà partecipare alla protesta, che si annuncia pacifica come quella di quasi due settimane fa”. 

COMMENTA L'ARTICOLO