Ranieri lancia una proposta per la ripresa della Serie A

La Sampdoria è stata una delle squadre maggiormente colpite dal Coronavirus. I giocatori, fortunatamente, ora sono in ripresa e stanno meglio, come ha spiegato anche Claudio Ranieri a “Radio Anch’Io Sport” su Radio Uno.

“Chi più chi meno, si sono ripresi tutti. Sentirli uno dopo l’altro colpiti dal male è stato molto brutto. Man mano che passavano i giorni, li sentivo più in forze e sempre con un alto spirito. E questo è stato importante”.

L’allenatore della Sampdoria evidenzia come la sicurezza sarà fondamentale prima della ripresa, anche applicando nuove regole, come ad esempio l’aumento della sostituzioni a cinque per 90 minuti.“I dottori devono dare la sicurezza ai giocatori. Io non posso rispondere sì o no perchè non sono un dottore. Ci fate ripartire, benissimo. Si prendono tutte le precauzioni del caso, benissimo. Giochiamo tre partite a settimana, benissimo. Allora facciamo cinque cambi a partita così cerchiamo di aiutare i ragazzi a recuperare meglio”.

Ranieri ha anche sottolineato come il campionato possa comunque risultare falsato rispetto al normale svolgimento. Anche se, secondo il tecnico romano, è giusto che si riprenda.

“Si possono stravolgere i risultati tecnici perchè dopo un mese e più di inattività c’è chi partirà meglio o chi partirà peggio. Così si riparte tutti, per cui per me sarà sempre un campionato falsato perchè non c’è stata la regolarità completa. Poi è giusto che si giochi il campionato per vincerlo, o per la salvezza, sul campo”.


COMMENTA L'ARTICOLO