Napoli-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Napoli-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Napoli-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Napoli-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Napoli-Toro: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI

Napoli-Toro: la pagella granata


Sirigu 6 – Il Napoli trova il vantaggio con un colpo di testa impossibile da prendere. Lui nel secondo tempo prova anche a metterci una pezza con qualche intervento dei suoi, ma poi il resto dovrebbero farlo i compagni. 

Izzo 6 – Nello stadio che poteva essere il suo dovrebbe avere qualche motivazione in più. Non gioca una brutta partita ma fa il suo, senza strafare più di tanto. 

Nkoulou 5,5 – La difesa granata vive qualche momento complicato ma tutto sommato tiene botta. Le due distrazioni sulle due palle in mezzo, però, costano molto care. 

Bremer 5 – Distratto sul vantaggio del Napoli, con Manolas che gli parte alle spalle. Anche il gol di Di Lorenzo nasce dalla sua zona, pur senza la sua responsabilità diretta. 

De Silvestri 6 – In apertura va vicinissimo al gol con un inserimento dei suoi, ma sull’uscita difettosa di Ospina non trova la deviazione vincente. Tra i meno peggio. 

Baselli 5– Un adduttore che si stira un po’ ad inizio gara e alcune manciate di minuti con qualche problema a correre, ma nei 66 minuti in cui è rimasto in campo non poteva essere soltanto una questione fisica. Dal 66′ Meité – Rispetto a Baselli fa valere di più la sua fisicità, ma non è che cambi chissà quanto le carte in tavola. 

Rincon 5 – Travolto dalla verve dei centrocampisti avversari, corre molto a vuoto e ci capisce pochino. Dall’83’ Verdi sv

Lukic 5,5 – Dei tre in mezzo al campo è quello che quantomeno prova a proporsi, a cercare qualche strappo. Niente di speciale, chiariamo, ma in questo momento drammatico è già qualcosa. 

Ansaldi 5,5 – Un paio di leggerezze belle grosse, pochissimo apporto alla manovra d’attacco e una generale tendenza ad inabissarsi nella mediocrità della squadra. Solo un guizzo in pieno recupero ed è il cross che accorcia le distanze per il Toro. 

Zaza 4,5 – Indolente, mai nel vivo del gioco, sembra quasi nascondersi. Quando sta così è semplicemente irritante, e basta sentire le urla di Longo dalla panchina per rendersene conto. Dall’83’ Edera 6,5 – Entra con tanta fame, come sta facendo spesso da quando è arrivato Longo che infatti gli ha fatto scalare qualche gerarchia. Trova il gol con caparbietà, peccato sia entrato così tardi. 

Belotti 5 – Anche lui stasera la vede molto poco, ma nel suo caso è soprattutto perché di palloni dalle sue parti non ne arrivano quasi mai. Ci prova nelle rarissime occasioni che ha ma con scarsi risultati.  

All. Longo 4,5 – Non ci siamo proprio. Il suo Toro parte anche forte, va vicino al vantaggio, ma basta un quarto d’ora al Napoli per prendere il possesso del campo e non lasciarlo più. Neanche per il risultato, ma è proprio che il Torino dà la sensazione di non arrivarci neppure vicino, al pareggio. E i cambi? Troppo, troppo tardivi.