Toro,è ancora sconfitta:la zona calda si avvicina


È sempre Ante Rebic. Da oggetto misterioso a grande protagonista del Milan: il croato segna ancora, il sesto goal nel giro di un mese e mezzo. Questo vale te punti, perché è decisivo per battere il Torino nel posticipo della 24ª giornata di Serie A.

Con una grande novità di formazione, ovvero Paquetà al posto dell’infortunato Calhanoglu, il Milan prova a prendere l’immediato controllo della partita. Sirigu sventa un paio di volte, poi si arrende al solito Rebic: quinto goal in 5 partite di Serie A su invito chirurgico di Castillejo.

In apertura di secondo tempo è proprio lo spagnolo ad andare vicino al raddoppio, poco dopo Ibrahimovic: entrambi concludono soli in area, entrambi mancano lo specchio. Il Torino però sale di colpi nella ripresa fino ad aumentare la propria pericolosità offensiva. Romagnoli e Gabbia (subentrato a Kjaer) tengono però a bada Belotti.

Longo aumenta il peso dell’attacco provando a inserire anche il recuperato Zaza, mentre Pioli risponde con la carta Bonaventura per avere più freschezza. C’è però più confusione che lucidità nel finale, da entrambe le parti: le squadre si allungano e non riescono mai a concludere occasioni pericolose.

Uno stallo che va meglio al Milan, che con la vittoria risale all’ottavo posto, agganciando il Parma e il Verona 35, soltanto a -4 dalla Roma quinta. Il Torino rimane fermo a 27, a soli 5 punti di vantaggio su quella zona retrocessione che si avvicina pericolosamente.

IL TABELLINO

MILAN-TORINO 1-0

MARCATORI: 25′ Rebic

MILAN (4-4-1-1): G. Donnarumma 6; Calabria 6, Kjaer 6 (44′ Gabbia 6.5), Romagnoli 7, T. Hernandez 6.5; Castillejo 6.5, Kessiè 6, Bennacer 6, Paquetà 5 (68′ Bonaventura 6); Rebic 7 (88′ Leao s.v.); Ibrahimovic 6. All. Pioli.

TORINO (3-5-2): Sirigu 6.5; Bremer 5.5, Nkoulou 5.5, Lyanco 5.5 (85′ Ola Aina s.v.); De Silvestri 5.5, Lukic 6, Rincon 6, Berenguer 5.5 (85′ Millico s.v.), Ansaldi 6.5; Edera 5.5 (64′ Zaza 6), Belotti 6. All. Longo.

ARBITRO: Fabbri

AMMONITI: Bennacer, Edera, Castillejo, Rincon, Ansaldi,

ESPULSI: –

COMMENTA L'ARTICOLO