Tutti i dubbi di Mancini: anche i tre nazionali stanno facendo male

Armando Izzo

Le convocazioni arriveranno tra quattro mesi, ma nella testa di Roberto Mancini quasi tutti i nomi per gli Europei 2020 sono chiari. Quello di Sirigu è blindato, almeno come vice di Donnarumma. Ma alla luce degli ultimi disastri in casa Toro, gli altri due granata con il biglietto quasi in mano rischiano grosso.

Andrea Belotti rischia almeno di partire nettamente alle spalle di Immobile, cosa che non era fino ad un paio di mesi fa. Ma un bomber che lo è solo sulla carta, che in casa non segna in campionato da nove mesi e che non riesce a farsi capire nemmeno più bene dai compagni è un dubbio nella testa del ct. Come Armando Izzo che poteva diventare il quinto o sesto nome nella lista dei difensori. Oggi invece una serie di controprestazioni, di rossi, di partite con la testa da un’altra parte potrebbero togliere tutti i dubbi a Mancini facendo virare il barometro sul no.

COMMENTA L'ARTICOLO