Cies,Belotti: ecco quanto costa il suo cartellino


Cairo gongola: Belotti vale più di Immobile. Basterebbe un algoritmo per raccontare che cosa significhi Andrea Belotti per il Toro? Probabilmente no ma c’è chi chi ha provato.

Il Cies di Neuchâtel – Centre International d’Etude du Sport – nello specifico. Combinando scientificamente diversi dati, che finiscono nel frullatore: i più importanti sono l’età, il ruolo, le presenze, il campionato, il livello economico del club e i risultati ottenuti, oltre ad indici economici come la durata del contratto e l’anno dell’ultimo trasferimento.

Ebbene, per il Cies (che considera Kylian Mbappé del Psg il calciatore più caro del mondo, dall’alto di un valore di 265,2 milioni di euro) il capitano granata vale 60,1 milioni di euro. Su scala nazionale Belotti risulta il quinto giocatore italiano, dietro a Zaniolo, Barella, Jorginho e Mancini. La matematica dice 60,1 milioni: tanto, tantissimo oro potenziale per le casse del Toro. Potenziale, appunto, perché guai a mettere gli occhi sul Gallo. A meno che Cairo non cambi idea.

Il Gallo: questi i suoi dati:

Attaccante di 26 anni, con 78 gol in 193 presenze in Serie A (uno dei primi 5 campionati d’Europa), che gioca in un Toro economicamente in salute. Poi gli indicatori economici: Belotti ha un contratto fino al 2022 con clausola da 100 milioni valida per l’estero e fa godere il popolo granata dalla stagione 2015-2016. Il prodotto finale, dunque, è 60,1 milioni: la stessa valutazione attribuita, per dire, a Pierre-Emerick Aubameyang, fenomenale goleador ora all’Arsenal.


COMMENTA L'ARTICOLO