Cairo commenta la sconfitta e la contestazione


Il presidente del Torino Urbano Cairo ha commentato così la sconfitta patita oggi per 3-0 contro l’Inter: “Quando commetti degli errori così e contro i nerazzurri….Dobbiamo continuare a lavorarci su. Mazzarri? Ancora che parlate di riflessioni, ma non scherziamo. Contestazione? La gente è libera di fare e dire ciò che vuole, però bisogna ricordarsi che quest’estate abbiamo tenuto tutti e abbiamo speso un sacco di soldi”.


3 comments on “Cairo commenta la sconfitta e la contestazione
  1. domenico moretti ha detto:

    Buongiorno caro presidente Cairo io sono pienamente d’accordo con voi quando dite che sono stati mantenuti tutti i giocatori dell anno scorso e sono stati spesi dei soldi tutto questo È stato fatto se non erro per fare un ulteriore salto di qualità e per raggiungere degli obbiettivi visto ad oggi che tutto ciò che si era progettato in estate non è stato raggiunto e difficilmente visto l andamento si raggiungerà non sarebbe ora di cambiare mister visto che è stato fatto tutto ciò che ha chiesto. Presidente non buttiamo un altra stagione un cambiamento ci vuole per smuovere l ambiente con un mister ambizioso e capace di traghettarci in Europa.

  2. Mario ha detto:

    Il Presidente è uomo di successo, e non si discute. Ha ottime capacità manageriali ma con il calcio, e con il NOSTRO TORO, ha dimostrato di non essere nel suo ambiente. O perlomeno di non poter attuare le stesse strategie che lo hanno portato a scalare i vertici di importanti società. Sarebbe opportuno decidesse di vendere, non ha il senso di appartenenza a questi colori e tantomeno alla città e le sue dichiarazioni lo testimoniano quando dice di tifare Milan. Il fatto che la sua mamma fosse tifosissima del TORO non deve obbligarlo a fare ciò che non sente perchè la situazione societaria è sempre precaria. Non c’è mister capace di portarci in Europa o ai primi posti della classifica se non sostenuto da un ambiente all’altezza di un blasone unico e imprescindibile. Mazzarri è piuttosto confuso e non ha quel carisma che deve avere un allenatore del TORO e la scelta delle formazioni che puntualmente sbaglia lo dimostra al di là dell’avversario che incontra. Urge un cambiamento radicale, con imprenditori o sceicchi che vogliano far rivivere con entusiasmo una STORIA che non ha uguali al mondo.

  3. Andrea ha detto:

    Non leggo neanche l’articolo ma ho una domanda da fare xché il fenomeno del nostro allenatore che vuole sfoltire la rosa contro un allenatore che dice che la sua rosa è corta i suoi sono stanchi non oso pensare quanto finiva se aveva i giocatori riposati xché non proviamo a mandare via l’allenatore e teniamo i giocatori x la cronaca 0 3 x quelli stanchi

COMMENTA L'ARTICOLO