Rizzitelli:”I giocatori potevano fare di più,inopportuno criticare la società”


Ruggero Rizzitelli,ex Toro e Roma,parla della prossima sfida tra giallorossi e granata.

“La squadra poteva davvero puntare all’Europa League. Il Torino poi ha un parco attaccanti – Belotti, Niang, Liajic e Iago Falque – che vorrebbe avere qualsiasi squadra. Ci sono state difficoltà, ed è chiaro che quando i risultati non arrivano i tifosi non sono contenti. Ma è inopportuno criticare la società: aver tenuto Belotti nonostante le grandi offerte è la prova che l’obiettivo era per davvero l’Europa League. Sicuramente la squadra poteva fare meglio, prima con Mihajlovic e adesso con Mazzarri, che era partito bene e in queste ultime si è fermato“.

Oltre a Belotti che non segna come l’anno scorso, hai notato altri problemi che hanno bloccato la squadra?

E’ mancata la continuità. Vedi la Sampdoria: anche se perde qualche partita poi recupera. Ha la giusta continuità ed è sempre davanti. E questa cosa manca al Torino. Penso ad esempio a Ljajic, che ha cambiato diverse squadre ma non riesce mai a confermarsi proprio per la poca continuità“.

Un pronostico per venerdì?

Spero che la Roma abbia continuità. Non può arrivare alla sfida di martedì con un pari o una sconfitta, vorrebbe dire rovinare il grande risultato ottenuto a Napoli. Le vittorie poi portano altre vittorie. Dovrà fare comunque attenzione al Torino, che ha giocatori che possono mettere in difficoltà chiunque. Inoltre mancheranno Dzeko e Fazio. In ogni caso, se sei la Roma devi sempre dimostrare di esserlo“.

Europacalcio.it

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.