Dovbyk,rimpianto granata:"Il mio procuratore parla con club della Serie A" - IL TORO SIAMO NOI
Dovbyk,rimpianto granata:"Il mio procuratore parla con club della Serie A" - IL TORO SIAMO NOI

Dovbyk,rimpianto granata:”Il mio procuratore parla con club della Serie A”

La scorsa estate Dovbyk è stato a lungo accostato al Torino dopo la sua grande annata 2022/2023 con la maglia del Dnipro. Non si è trattata di una voce nuova, considerando come Dovbyk fosse nel radta granata anche nel 2022.

Prima dell’infortunio di Sanabria e dell’arrivo di Zapata, l’attaccante ucraino era finito nel mirino dei granata come rinforzo per il reparto offensivo,ma poi non se ne fece nulla.

Artem Dovbyk fa gola alla Serie A. Il centravanti del Girona è certamente uno dei nomi caldi dell’estate, essendo reduce da una stagione in cui con 24 gol ha trascinato il club catalano ad una storia qualificazione in Champions League e ha vinto il titolo di capocannoniere del massimo campionato spagnolo. Inoltre, l’imminente Europeo che disputerà come riferimento offensivo dell’Ucraina può accendere ulteriormente le luci su di lui e aumentare di conseguenza le pretendenti.

Già ora le richieste non mancano per il centravanti ucraino, con alcune di queste provenienti dalla Serie A. Lo ha confermato il diretto interessato, in un’intervista rilasciata attraverso i canali Youtube della Nazionale e riportata da AS: “Il mio procuratore sta parlando con dei club italiani? Sì, ne stanno parlando. Ci sono novità su di me, ma prendo tutto questo con calma”.

Non è un mistero che siano Napoli e Milan i club in questione. Gli azzurri, freschi d’ingaggio di Antonio Conte come nuovo allenatore, quasi certamente cederanno Osimhen in estate e hanno in Dovbyk uno dei principali candidati per sostituire il nigeriano. L’ucraino piace anche al Milan, che al momento ha Zirkzee in cima ai suoi desideri ma che potrebbe virare sul centravanti del Girona nel caso in cui non arrivasse l’olandese del Bologna.

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading