Juric conferma l'addio:"Fatto il massimo in tre anni con quello che mi hanno messo a disposizione" - IL TORO SIAMO NOI
Juric conferma l'addio:"Fatto il massimo in tre anni con quello che mi hanno messo a disposizione" - IL TORO SIAMO NOI

Juric conferma l’addio:”Fatto il massimo in tre anni con quello che mi hanno messo a disposizione”

Ivan Juric ha parlato a Dazn al termine della vittoria contro il Milan.



“Il rapppo con i ragazzi è favoloso con tuti quanti. Ricardo è speciale perché non doveva rimanere, pian piano ci siamo conosciuti, gli ho dato tre settimane per decidere di rimanere e lui ha deciso di restare. Abbiamo fatto tre anni bellissimi insieme. Un professionista esemplare. Lo criticavo per il gol, oggi ha fatto un golasso”



“Io non sono ambizioso malato. A me piacciono le sfide, anche se lotti per le salvezze se trovi i sentimenti giusti è bellissimo. Con i ragazzi penso che abbiamo fatto bellissime cose perché abbiamo ereditato una situazione disastrosa e mi sono divertito tantissimo. Ho goduto in ogni allenamento, ogni rapporto, vedo i ragazzi crescere Buongiorno, Bellanova, Ricci, quelli “vecchi” ritenuti non adatti Linetty, Vojvoda, Vanja. Io voglio sentimenti, amore, fare il massimo, stare bene nel gruppo. E’ la mia priorità come allenatore”

Quindi diamo l’addio per definitivo?

Sì, penso di sì. Penso che abbiamo fatto benissimo le cose. Vogliamo andare in Europa perchè sarebbe una ciliegina sulla torta anche se sarà dura a Bergamo conoscendo Gasp, però Fiorentina è vicina, il Napoli è dietro. Vediamo quello che succedere ma in questo momento sarebbe un peccato. Ci credo veramente tanto e sarebbe fantastico. Un triennio eccezionale”


“Ci sono state cose belle e cose per cui ci sono rimasto male. Spero di non esser peggiorato. Di non essere diventato più cinico e furbo, cercare di rimanere propositivo, sincero. Nel calcio non ho ottenuto tutto quello che avevo nella testa. Nei movimenti dei terzi magari… A livello di gioco si poteva fare anche qualcosina in più però più necessità abbiamo accettato situazioni che non erano il massimo. Però penso che abbiamo ottenuto il massimo di quello che abbiamo avuto a disposizione”

“Io vedo una squadra che fa una partita col Bologna favolosa e non siamo contenti, anzi fischiati. Oggi è stato favoloso ma c’era la contestazione per il presidente. C’è sempre qualcosa. Col tempo diventa pesante, bisogna invece godersi questi ragazzi. Una squadra bellssima. Abbiamo giocatori nel giro della nazionale, Zapata rinato dopo due anni infortuni, Vanja che è diventato portiere con il lavoro. Abbiamo cambiato preparatore per portare al livello. Abbiamo avuto 18 clean sheet, terzi in Europa. Ma quante cose sono belle! Questa cosa qua lascia il segno e me la voglia godere con staff e tutti quanti. Qua invece c’è sempre qualcosa che dà fastidio e col tempo logora”

Perchè in Serie A non si fa il nome di Juric da nessun’altra parte?

“Io penso che sono simpaticissimo  e comunque sto ottenendo risultati. Magari qualcuno può ritenere il mio carattere scomodo. Non lo so. Io voglio solo continuare a divertirmi in qualsiasi posto. All’estero, in Italia, va tutto bene”

“Per il futuro non cambia nulla. C’è una situazione di poca gioia e tanta polemica. Mancano i giusti presupposti. A me piace quando si rema dalla stessa parte. Abbiamo fatto una stagione favolosa eppure ci sono state molte situazioni di poca gioia. Con il tempo logora un po’. Troppe critiche, con il tempo si prova a cambiare le cose ma è abbastanza inutile. Proviamo ad andare in Europa che sarebbe un risultato stratosferico. È stato un lavoro triennale fantastico’.

Juric ha poi aggiunto: ‘I ragazzi mi stanno dando tutto, abbiamo avuto molta sfortuna con gli infortuni. Siamo andati oltre e ci divertiamo tanto anche con i giovani, tutti insieme. Questo mi rimarrà dentro il cuore. A me piacerebbe più amore e meno litigi, godersi tanti bei momenti che abbiamo avuto. Magari esagero io’.

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading