Il Toro chiude in casa con una bella vittoria contro il Milan: 3-1 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro chiude in casa con una bella vittoria contro il Milan: 3-1 - IL TORO SIAMO NOI

Il Toro chiude in casa con una bella vittoria contro il Milan: 3-1

I granata aprono la partita con Zapata, la chiudono con Ilic e Rodriguez, per i rossoneri la rete della bandiera è firmata da Bennacer dal dischetto


Il Torino ha voglia di continuare a sperare alla qualificazione europea e contro il Milan le motivazioni della squadra di Juric sono valse la vittoria. Apre le danze Zapata a cui fanno seguito le reti di Ilic e Rodriguez, inutile il rigore trasformato da Bennacer.



Juric ritrova gli acciaccati Buongiorno e Zapata e li manda in campo dal primo minuto. In difesa ai lati del numero 4 ci sono Tameze e Masini, mentre in attacco accanto al colombiano c’è Pellegri e non Sanabria; le corsie sono occupate da Bellanova e Rodriguez, mentre la posizione di trequartista è occupata da Ricci. Diverse novità anche nella formazione del Milan con Pioli che lascia per la seconda volta consecutiva in panchina Rafael Leao, con il tridente offensivo composto da Pulisic, Jovic e Okafor, sorpresa anche sulla linea difensiva dove parte titolare Terracciano, alla prima da titolare in rossonero, confermato invece il terzetto di centrocampo con Reijnders, Bennacer e Musah.

Inizio di partita un po’ contratto con diversi errori tecnici da entrambe le parti. La prima occasione importante è a favore del Torino che al 19′ trova Tameze completamente da solo all’interno dell’area di rigore rossonera, il centrocampista calcia di prima intenzione lanciando la sfera ben sopra la traversa della porta difesa da Sportiello. La risposta del Milan è affidata a Okafor che scappa a Bellanova, il rossonero tenta un cross da posizione pericolosa, ma Milinkovic-Savic respinge sul primo palo. Al 25′ altra occasione per il Milan con Reijinders che attacca la zona centrale del campo per poi scaricare per Okafor, il numero 17 tenta la conclusione a giro senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 26′ è il Torino però ad andare in vantaggio: azione ragionata che porta Rodriguez a crossare senza pressione, il traversone dello svizzero trova Zapata in mezzo ai due centrali, il colombiano svetta e con un gran colpo di testa non lascia scampo a Sportiello. Nonostante il gol la partita non sembra decollare, il Milan ci prova con un colpo di testa di Pulisic, ma la deviazione aerea dell’americano è alta. Al 40′ arriva il raddoppio dei padroni di casa: Pellegri riesce a liberarsi a centrocampo e allarga verso Bellanova, l’ex Cagliari crossa al centro dove trova l’inserimento perfetto di Ilic che, senza saltare, colpisce di testa infilando di nuovo Sportiello.

Il Sig. Feliciani di Teramo manda le squadre negli spogliatoi dopo due minuti di recupero con il Torino in doppio vantaggio grazie alle reti di Zapata e Ilic.

La ripresa si apre con gli stessi uomini che hanno chiuso la prima frazione, ma soprattutto con la terza rete del Torino: pronti via Pellegri vince un contrasto sulla trequarti e serve Rodriguez, lo svizzero controlla e lascia partire un siluro che lascia di sasso Sportiello.

Il Milan prova a reagire affidandosi alla classe di Pulisic ed al 54′ l’americano si conquista un calcio di rigore facendosi trattenere da Masina dopo un buono spunto nell’uno contro uno. Dal dischetto si presenta Bennacer che, freddamente, spiazza Milinkovic-Savic e riapre la partita.

Al 59′ il Torino va vicino al poker, ma sul colpo di testa di Zapata Sportiello riesce a smanacciare in qualche modo in angolo. Il Milan prova ad accorciare ulteriormente sfruttando anche gli ingressi dalla panchina, con Giroud prima e Rafael Leao dopo che fanno scorrere più di qualche brivido sulla schiena dei difensori del Torino. 

La partita si chiude con quattro minuti di recupero e soprattutto con il Torino che supera il Napoli in classifica alimentando il sogno europeo.

IL TABELLINO

TORINO-MILAN 3-1
Torino (3-4-1-2):
 Milinković-Savić 6; Tameze 6,5, Buongiorno 6,5 (35′ st Lovato sv), Masina 5,5; Bellanova 7 (29′ st Lazaro 6), Linetty 6, Ilić 7, Rodríguez 7 (16′ st Vojvoda 6); Ricci 6; Pellegri 6,5 (29′ st Sanabria 6), Zapata 7. A disp.: Gemello, Popa; Dellavalle, Djidji, Savva, Sazonov; Ciammaglichella, Silva Pertinhes, Kabić, Okereke. All.: Jurić 7.
Milan (4-3-3): Sportiello 5,5; Kalulu 5, Thiaw 4,5, Tomori 4,5, Terracciano 5 (20′ st Florenzi 6); Reijnders 5,5, Bennacer 6 (31′ st Pobega 6), Musah 5 (31′ st Giroud 6); Pulisic 6,5, Jović 5,5, Okafor 5 (16′ st Leao 6). A disp.: Maignan, Mirante; Bartesaghi, Calabria, Caldara, Adli, Zeroli. All.: Pioli 5.
Arbitro: Feliciani 
Marcatori: 26′ Zapata (T), 40′ Ilic (T), 1′ st Rodriguez (T), 10′ st rig. Bennacer (M)
Ammoniti: Ricci (T); Tomori (M)
Espulsi: nessuno

LE STATISTICHE DI OPTA

•    Duván Zapata ha segnato otto gol di testa in questa Serie A e, nei maggiori cinque campionati europei in corso, nessuno ne conta di più con questo fondamentale (otto come Harry Kane).
•    ll gol di Ricardo Rodríguez è il più rapido incassato dal Milan, in Serie A, dall’inizio di un secondo tempo (45’ 17”), considerando le ultime 20 stagioni del massimo campionato (dal 2004/05).
•    Nelle ultime 20 stagioni di Serie A (dal 2004/05), soltanto Andrea Belotti ha segnato più gol di testa (10, nel 2016/17) in una singola stagione con la maglia del Torino, rispetto a Duván Zapata (otto in questo torneo).
•    Considerando le ultime 20 stagioni di Serie A (dal 2004/05), solo Alberto Gilardino (49) e Luca Toni (40) hanno segnato più gol di testa di Duván Zapata (32) nel massimo campionato.
•    Ricardo Rodríguez, al suo secondo centro in Serie A, dopo quello del 20 settembre 2017 proprio con la maglia del Milan (vs SPAL a San Siro), ha fatto registrare almeno un gol e un assist in una singola partita del massimo campionato per la prima volta.
•    Il gol di Ricardo Rodríguez è arrivato dopo 17″ dal fischio d’inizio del secondo tempo ed è la rete più rapida realizzata dall’inizio di una seconda frazione in Serie A, da quello di un altro giocatore del Torino, Antonio Sanabria, il 3 Aprile 2021, contro la Juventus (46′ 13″).
•    Ismaël Bennacer, in gol anche nell’ultima partita contro il Cagliari, non aveva mai realizzato almeno un gol in due gare consecutive di Serie A. Inoltre quello odierno è il primo centro dal dischetto nel massimo campionato per il centrocampista.
•    Ivan Ilić ha realizzato il suo terzo gol nel campionato in corso e non aveva mai superato quota due reti in una singola stagione di Serie A prima d’ora.
•    Con il gol di Bennacer si è interrotta a cinque la striscia di clean sheet casalinghi consecutivi per il Torino in Serie A, l’ultima rete subita tra le mura amiche risaliva al 22 febbraio scorso contro la Lazio (sconfitta 2-0 per i granata).
•    Il Torino non segnava più di due gol in una singola partita di Serie A contro il Milan, dal 26 aprile 1959 (3-3 in casa dei granata).
•    Settimo assist in questa Serie A per Raoul Bellanova; il migliore, tra i pariruolo, per passaggi vincenti nel campionato in corso. Inoltre nessun difensore del Torino aveva mai fatto registrare tanti assist in una singola stagione di A, dal 2004/05.
•    Per la prima volta in questa Serie A Stefano Pioli schiera una formazione titolare senza Théo Hernández (in tribuna), Rafael Leão e Olivier Giroud (entrambi in panchina).
•    Il Milan schiera una formazione dall’età media di 25 anni e 40 giorni, il secondo XI titolare più giovane per i rossoneri in questa Serie A (dopo quello dell’andata contro la Fiorentina – a novembre – 25 anni e 34 giorni).
•    Prima presenza da titolare in Serie A con la maglia del Milan per Filippo Terracciano (la terza complessiva in questo campionato con i rossoneri).

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading