Il Toro cade di nuovo,seconda sconfitta consecutiva che chiude il discorso Europa - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cade di nuovo,seconda sconfitta consecutiva che chiude il discorso Europa - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cade di nuovo,seconda sconfitta consecutiva che chiude il discorso Europa - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cade di nuovo,seconda sconfitta consecutiva che chiude il discorso Europa - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cade di nuovo,seconda sconfitta consecutiva che chiude il discorso Europa - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cade di nuovo,seconda sconfitta consecutiva che chiude il discorso Europa - IL TORO SIAMO NOI

Il Toro cade di nuovo,seconda sconfitta consecutiva che chiude il discorso Europa

La prima frazione all’Olimpico parte subito con il botto ed in particolare con la grandissima occasione che capita sui piedi di Kristensen: contropiede orchestrato da Dybala, sviluppato dalla progressione di Azmoun e culminato con la conclusione dell’esterno danese che di solo dinanzi a Milinkovic mastica il tiro e colpisce il palo.

Nonostante un’opportunità del genere dopo pochi minuti, le due squadre restano super fedeli al proprio copione tattico, scoprendosi poco e dando vita di fatto ad una vera e propria partita a scacchi. L’equilibrio sembra inattaccabile, almeno fino al 42′: palla filtrante di Dybala, ottimo movimento di Azmoun e fallo di Sazonov, troppo istintivo e frenetico nell’intervento. Calcio di rigore per la Roma con Dybala che dal dischetto non fallisce. Appena qualche giro d’orologio più tardi però il Torino risponde con il solito assist Bellanova-Zapata: sgaloppata dell’ex Cagliari sulla destra e cross perfetto per un colpo di testa impeccabile messo in atto da Zapata, bravo a battere non un perfetto Svilar.



Nel secondo tempo la Roma riesce a dare vita ad un divario abbastanza ampio e tutto grazie a Paulo Dybala. L’argentino giallorosso sale in cattedra, prima una  rete a giro di sinistro complice il portiere granata, poi un uno-due  con Lukaku che porta alla rete della tripletta, la prima con la maglia della Roma in Serie A. La Joya prende per mano la Roma e la porta alla vittoria a suon di grandi giocate, non solo quelle inerenti al gol.

Il Torino non molla e nel finale la riapre con una buona azione personale di Ricci che trova la sfortunata deviazione di Huijsen. La partita si riapre, ma l’arrembaggio finale del Toro non impensierisce più di tanto una Roma compatta e ben organizzata. La squadra di De Rossi porta a casa altri tre punti fondamentali per la corsa Champions

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading