Il Toro spreca troppo nel primo tempo poi viene punito:0-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro spreca troppo nel primo tempo poi viene punito:0-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro spreca troppo nel primo tempo poi viene punito:0-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro spreca troppo nel primo tempo poi viene punito:0-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro spreca troppo nel primo tempo poi viene punito:0-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro spreca troppo nel primo tempo poi viene punito:0-2 - IL TORO SIAMO NOI

Il Toro spreca troppo nel primo tempo poi viene punito:0-2

Con una fiammata nel secondo tempo la Lazio batte il Torino nella gara di recupero valida per la 21.a giornata. Meglio i granata nel primo tempo, dove Provedel tiene in piede i suoi; nella ripresa Luis Alberto manda in gol Guendouzi prima e Cataldi poi. Espulso Gila nel finale.



Juric conferma la coppia Sanabria-Zapata con Vlasic a supporto, mentre Sarri non cambia lì davanti, con Immobile supportato da Isaksen e Felipe Anderson. L’inizio della Lazio è dormiente, e nemmeno l’occasione di Sanabria serve a svegliare i capitolini, fortunati sulla girata della punta granata, che si stampa sul palo. I padroni di casa continuano a spingere, pur senza creare particolari grattacapi a Provedel. Per il primo squillo della Lazio deve arrivare il 19′, con un destro telefonato di Immobile per Milinkovic-Savic. Il Torino cala fisicamente, in particolare in mezzo al campo, e la Lazio riesce ad affacciarsi in area granata con maggiore regolarità, anche se con trame che non pungono in maniera diretta. In casa granata invece Bellanova è inarrestabile; il ragazzo scuola Inter prima arma la testa di Zapata (palla fuori) e poi innesca il destro di Vlasic, sul quale Provedel risponde da campione a mano aperta.

La ripresa inizia con Lazzari al posto di un disastroso Hysaj, ma non cambia il copione, con Bellanova subito a sverniciare Marusic (traslato a sinistra) e servire al centro Zapata, che di destro conclude fuori. Dal nulla su un’uscita dal basso, però, la Lazio cambia la storia della gara. Verticale perfetta di Luis Alberto per Guendouzi, che buca Milinkovic-Savic e fa esultare i tifosi biancazzurri. Otto minuti dopo il bis; sempre il francese a sfondare sulla destra, sponda perfetta di Luis Alberto per il piazzato di Cataldi che bacia il palo ed entra in rete. La squadra di Sarri gestisce bene il doppio vantaggio, ma Gila rovina un’ottima partita beccandosi due gialli per altrettanti falli su Zapata; Sarri mette Casale per Luis Alberto, scatenando la rabbia dello spagnolo. Gli ospiti tengono e si confermano in ottima forma in trasferta, salendo al settimo posto a 40 punti con sorpasso alla Fiorentina. Per il Toro arriva un’altra sconfitta piena di rimpianti per un primo tempo dominato ma sprecato.

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading