Juric:"Ho colpe,ho sottovalutato certe situazioni.Faremo un grande campionato" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Ho colpe,ho sottovalutato certe situazioni.Faremo un grande campionato" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Ho colpe,ho sottovalutato certe situazioni.Faremo un grande campionato" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Ho colpe,ho sottovalutato certe situazioni.Faremo un grande campionato" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Ho colpe,ho sottovalutato certe situazioni.Faremo un grande campionato" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Ho colpe,ho sottovalutato certe situazioni.Faremo un grande campionato" - IL TORO SIAMO NOI

Juric:”Ho colpe,ho sottovalutato certe situazioni.Faremo un grande campionato”

Alla vigilia di Torino-Inter, il tecnico granata Ivan Juric ha così presentato la partita in conferenza stampa. ‘I giocatori che sono rimasti qui in questi giorni hanno lavorato molto bene, ho visto un grande spirito. Abbiamo fatto due ottime settimane di lavoro. Pian piano ho ritrovati tutti, oggi vedrò anche Sanabria che è l’ultimo a essere tornato’. Sull’Inter:‘Contro l’Inter abbiamo sempre fatto belle partite, una l’abbiamo pareggiata all’ultimo minuto, una persa all’ultimo minuto, l’anno scorso all’ultima di campionato abbiamo avuto tante occasioni. Sono una squadra forte, hanno inserito tanti giocatori a centrocampo’. Su Sanabria e Zapata: ‘Se Sanabria giocherà domani non lo so, lo devo ancora vedere. Non pensavo alle due punte, è una banalità pensare che credevo di giocare solo con le due punte. E’ un male aver perso Zapata ma non è un infortunio, è una vecchia cicatrice che sente tirare. Spero già per la prossima partita che ci sia, poi con i muscoli non si sa mai. Ma l’assenza di Zapata non cambia la mia idea di come affrontare la partita domani’.  Su Vlasic, Ilic e Radonjic: ‘Vlasicè tornato prima, ha fatto buonissimi allenamenti e spero che domani possa fare una grande partita. Radonjic e Ilic hanno invece fatto allenamento solo ieri, è difficile dare un giudizio, vediamo dopo l’allenamento di oggi’.  Su Buongiorno: ‘Buongiorno è al limite, spero che anche lui ci sarà la prossima giornata’.

Su Milinkovic-Savic: ‘Milinkovic-Savic dopo il derby è andato subito in Nazionale, non ci siamo parlati. Noi abbiamo fatto una scelta di puntare su un portiere che prima non giocava e metti in preventivo che gli errori possono capitare, anche i più grandi portieri sbagliano. Sta lavorando come un matto, bisogna dargli fiducia, quando c’è da soffrire si soffre in meno’. ‘Nei ragazzi che sono rimasti ho visto belle cose, voglia di lavorare. Ho visto gente con la grinta e la voglia giusta, mi ha fatto piacere percepire questo ambiente positivo anche tra di noi’. 

Sulla coppia Ilic-Ricci:‘Sapevamo che sono una coppia fragile a livello fisico, adesso sono verso il basso, c’erano periodi dell’anno scorso dove erano verso l’alto. Per me è importante come lavorano durante la settimane. Sono due giocatori che possono crescere molto a livello fisico e tecnico. Tameze e Linetty sono giocatori che in certe situazioni reggono meglio’.  Su Pellegri: ‘Pellegri ha fatto due settimane pulite, ha lavorato, ha trovato continuità di allenamento. E’ pronto a giocare’. Sugli infortunati: ‘Saznonov sta bene, Zima convive un po’ con il dolore. Soppy e Djidji sono fuori, Zapata e Buongiorno spero di recuperarli per la prossima settimana’.

Sul caso scommesse: ‘Io credo che i ragazzi di giovani si chiudono molto dentro il telefonino, gran parte delle giornate le passano così. E credo che questo abbia anche portato al caso scommesse. Ne abbiamo parlato anche dentro lo spogliatoio di questo argomento, nessuno si aspettava che scoppiasse questo caso’.  Sul calo avuto questa stagione: ‘Il mio pensiero è che non siamo riusciti ad alzare il livello rispetto agli ultimi due anni, io pensavo che alcune cose fossero acquisite invece le abbiamo perse. Ho sottovalutato un po’ certe situazioni. Io penso che la squadra è cresciuta come organizzazione del lavoro, come prestazioni, avevamo tutti sensazione positivi. Ora invece abbiamo sensazioni meno positive. Queste due settimane sono servite a noi per farci delle domande e provare a capire. Io non ho paura a dire che ho sbagliato io, quando faccio bene mi faccio i complimenti da solo, qua invece penso che potevo fare meglio in certe situazioni. Se noi  portiamo i giocatori a un certo livello, io mi aspetto che poi il giocatore si presenta nel nuovo anno con un bagaglio importante, mi è sempre successo così in quattordici anni. Questa volta invece non ho ottenuto questa cosa. Se abbiamo fatto due anni di altissimi livelli pensando di poter fare ancora di piùè perché nei precedenti due anni abbiamo fatto benissimo, quest’anno invece abbiamo abbassato il livello. Basta un po’ di massa grassa in più, un po’ di disattenzione e il livello si abbassa. E questo è colpa mia e che ho sottovaluto certe situazioni, ho lasciato correre qualcosa che non dovevo lasciar correre. Abbiamo perso il 5-10% e questo si vede. Ma queste due settimane mi hanno dato grande fiducia’. 

Sul campionato: ‘Se penso che la stagione sia ormai andata? No, assolutamente. Io ho ragazzi splendidi, ci sono situazioni che non mi sono piaciuto, ma ho ragazzi splendidi come Buongiorno, Schuurs, Linetty e tanti, tanti ancora. Poi noi facciamo delle tragedie e siamo delusi ma, pur giocando sotto il nostro livello, siamo più o meno là dove sono le squadre del nostro livello. Io sono convinto che noi recupereremo, anche se noi è durissimo. Queste due settimane sono servite, sappiamo che domani non dipenderà solo da noi ma non ho nessun dubbio che domani faremo un grande campionato’

COMMENTA L'ARTICOLO