L'unico a fermare la furia di Haaland - IL TORO SIAMO NOI
L'unico a fermare la furia di Haaland - IL TORO SIAMO NOI
L'unico a fermare la furia di Haaland - IL TORO SIAMO NOI
L'unico a fermare la furia di Haaland - IL TORO SIAMO NOI
L'unico a fermare la furia di Haaland - IL TORO SIAMO NOI

L’unico a fermare la furia di Haaland

Nelle ultime 10 partite disputate tra Premier League, Champions League e Nations League, Erling Haaland non è solo andato a segno 17 volte, ma ha segnato almeno una rete in nove partite su dieci disputate. Un dominio, quello dell’attaccante norvegese, interrotto soltanto nella sfida di Nations League contro la Serbia, quando Haaland ha trovato un portiere particolarmente ispirato. Stiamo parlando dell’attuale estremo difensore del Torino, Vanja Milinkovic-Savic, più volte criticato qui per alcune prestazioni non proprio sensazionali, ma due volte decisivo con la sua nazionale sull’attaccante del Manchester City.

Contro la Norvegia, Milinkovic-Savic ha fermato tre volte Haaland, sfoderando due poderose parate in tuffo che hanno deciso la partita e la promozione della Serbia nella Serie A di Nations League. La prima dopo 60 secondi, con un intervento che ha spedito il pallone in corner, la seconda nei minuti di recupero, a risultato già quasi acquisito, con un diagonale dell’attaccante norvegese brillantemente respinto. Niente male, Vanja.

COMMENTA L'ARTICOLO