Verso Toro-Juve: per entrambe sarà un derby decisivo,Pirlo rischia la panchina

Sul Corriere della Sera si legge che se Pirlo non supererà di slancio le due settimane di aprile che prevedono le sfide contro Torino, Napoli, Genoa e Atalanta, ogni scenario è possibile. Il Toro,oltre la beffa in classifica e il conseguente allungo del Benevento dopo la vittoria in casa bianconera,troverà una Juve che cercherà di non lasciare ulteriori punti per strada per cercare di salvare il suo allenatore e la sua la stagione.Altresi’ i granata hanno l’obbligo dei tre punti per non trovarsi in grossi guai,dopo la brutta prova in casa blucerchiata.

Anche un esonero anticipato, molto raro alla Juve, con la panchina affidata all’unico allenatore presente nello staff con un po’ di esperienza pregressa: Igor Tudor. Una soluzione estrema ma, di questa repubblica autonoma finita in mano ai giocatori quanto è stato allontanato Sarri, ormai c’è poco di cui fidarsi. E di fronte a una serie di alti e bassi sconcertanti, lo stesso Pirlo ha ammesso la sua impotenza: “Non posso entrare nella testa dei ragazzi”. L’aspetto mentale a cui fa riferimento sempre il tecnico quando perde – conclude il quotidiano – si può sintetizzare in una parola: presunzione.