Cagliari-Toro: la pagella granata

Sirigu 6: nonostante i tanti tiri del Cagliari, non è mai realmente impegnato. Buona la sua reattività quando si tratta di uscire sui palloni alti.

Izzo 6,5: buonissimo primo tempo contro Lykogiannis che non riesce quasi mai a farsi vedere e non è mai pericoloso in fase offensiva.

Nkoulou 6,5: viene poco impensierito da Simeone che non riesce ad essere incisivo al centro dell’attacco. Invece è ottima la sua azione negli anticipi sugli inserimenti degli avversari.

Bremer 7,5: ottima la sua partita difensiva grazie alla quale riesce a bloccare le sortite offensive del Cagliari. È lui a sbloccare la partita con la rete che potrebbe essere decisiva per l’intero campionato del Torino.

Singo 6: nel primo tempo è l’unico del centrocampo granata a rendersi pericoloso in fase offensiva con la sua rapidità. Poi nella ripresa si eclissa ma resta buona la sua partita in copertura su Lykogiannis che non è mai capace di proporsi.

dall’88’ Vojvoda sv

Mandragora 6: in posizione centrale non riesce a chiudere bene il suo avversario diretto – Nainggolan – che riesce spesso ad agire indisturbato tra le linee. Nella ripresa prende in mano il centrocampo e calcia un perfetto angolo sul quale Bremer svetta in area per la rete del successo granata.

Rincon 5,5: come sempre tanto falloso in mezzo al campo e addirittura impreciso nelle verticalizzazioni verso le punte. Viene infilato dagli inserimenti di Marin che trova sempre lo spazio tra le linee.

Lukic 5,5: i problemi del Torino sono soprattutto in mezzo al campo, dove – insieme agli altri compagni di squadra – viene ben aggirato dagli inserimenti centrali dei centrocampisti sardi che riescono a liberarsi bene. È comunque quello più in difficoltà dei tre centrali granata.

dal 78′ Baselli sv

Ansaldi 5,5: non riesce a contenere sulla destra la strapotenza fisica di Zappa che lo salta spesso. C’è da segnalare anche un pericoloso retropassaggio col quale ha rischiato l’autogol. Inesistente la sua fase offensiva.

Zaza 5,5: ha poche colpe visto che i compagni non riescono a servirgli nessun pallone buono, ma lui non fa niente per farsi vedere e ricevere palla anche in posizione più arretrata. Sui suoi piedi gli capita una buona occasione ma ritarda la conclusione mandando clamorosamente in fallo laterale.

dal 78′ Bonazzoli sv

Belotti 5,5: nella prima frazione di gioco è molto più utile in ripiegamento e sui palloni alti in mezzo alla sua area di rigore. Non riesce ad avere la meglio su Godin nelle rare occasioni nelle quali riesce ad essere servito.

All. Nicola 7: non è la partita giusta per mettere in scena tutte le qualità tecniche, infatti l’importante è riuscire a portare a casa il risultato positivo. Riesce a trovare il primo successo dal suo arrivo sulla panchina del Torino dopo tre pareggi consecutivi e risolleva la classifica dei granata, che adesso può respirare un po’ di più.

One comment on “Cagliari-Toro: la pagella granata
  1. Anonimo ha detto:

    I pareggi successivi con Nica erano 4…benevento, fiorentina, atalanta e genoa, senza contare l’ultimo farrobda Giampaolo che porta a 6 inrisuktari utili consecutivi.

COMMENTA L'ARTICOLO