Il Toro passa a Cagliari: Bremer regala la prima vittoria a Nicola

Sia Cagliari che Torino hanno avuto un approccio iniziale abbastanza timoroso, consapevoli di quanto possa vale la vittoria in una sfida del genere in ottica retrocessione. In gran parte della prima frazione di gara le due squadre hanno passato gran parte del tempo a studiare le giocate dell’avversario, cercando di non partire con un atteggiamento troppo offensivo e non rischiare contropiedi pericolosi.

Sia la difesa dei sardi che quella dei granata si sono contraddistinte per un’ottima gara, mantenendo sempre alta la concentrazione: tre punti potrebbero voler dire veramente tanto per gli uomini di Di Francesco che non trovano la vittoria dal 25 novembre, con un solo pareggio nelle ultime nove gare di Serie A, considerando la brutta sconfitta nel finale nell’ultima giornata contro l’Atalanta. Il Cagliari nel finale di primo tempo ha provato a rendersi pericoloso, attaccando con vigore la squadra piemontese, ma senza creare occasioni clamorose, con Nainggolan che si è distinto tra i suoi.

L’approccio alla seconda frazione di gara è stato abbastanza differente, soprattutto per il Cagliari al quale un pareggio non servirebbe molto, risultato che al contrario non sarebbe da buttare per il Torino, che rimarrebbe a due punti dai padroni di casa. Gli uomini di Di Francesco hanno provato ad alzare il ritmo del match, cercando di trovare la rete del vantaggio. Tuttavia la marcatura a zona non ha dato i suoi frutti su uno dei pochi corner battuti dai granata, che hanno trovato il goal dello 0-1 con un colpo di testa di Bremer, con Godin che lo ha lasciato saltare da solo.

La partita si è fatta molto complicata per il Cagliari, che fino a quel momento è stata la squadra che ha creato di più, avendo maggiore controllo del campo: Di Francesco di conseguenza ha deciso di inserire tutti i suoi giocatori più offensivi, come Pavoletti e Gaston Pereiro, oltre a Cerri che era già entrato al posto di Simeone. Tuttavia è servito a poco, con la retroguardia di Nicola che ha saputo reggere benissimo tutti gli attacchi dei sardi, con NKoulou che si è distinto per l’ottima gara. Il Torino ha trovato un successo fondamentale, dimostrandosi una squadra compatta e solida, che ha saputo sfruttare le poche occasioni avute durante il match. I rossoblù con questa sconfitta sono scivolati sempre più in basso, nonostante ce l’abbia messa tutta, ma la fatica a far goal e una delle poche distrazioni in difesa hanno sentenziato la sconfitta.