Girotti e il no al Toro:”Non mi interessano i soldi”

Federico Girotti del River Plate svela l’interesse del Torino nei suoi confronti e il no ai granata. Quasi 4 milioni di euro proposti al River per il cartellino della punta centrale, il club argentino l’ha rifiutata e lo stesso giocatore non ha forzato per andare. “Mi è arrivata quest’offerta però ho parlato con Gallardo quando poi sembrava quasi tutto fatto. Mi ha dato la fiducia del club, mi ha detto che contavano su di me: non mi interessano soldi, fama, voglio solo star qui e giocare col River”, ha detto il ventunenne a Radiopasillo Monumental.

Pato Hernandez,ex granata, lo descriveva così a Tuttosport: “Federico Girotti? Lo conosco bene. E’ una promessa, non ancora un giocatore affermato. E’ molto alto, un metro e 90. Con il lavoro si è guadagnato la sua attuale posizione di giovane riserva di qualità. Pochi possono meritare di sedersi in panchina nella Libertadores. Il River si sta giocando il campionato col Boca: l’allenatore, Gallardo, dovrà far ruotare di più i giocatori, visto che sta giocando su vari fronti. E Girotti potrà avere spazio. Tatticamente è intelligente, abile a muoversi in diagonale e a colpire, soprattutto da sinistra a destra. Ha tutte le caratteristiche che deve avere un centravanti, sa anche smarcarsi bene. Il fisico lo aiuta molto nel gioco aereo, mentre tecnicamente ha un controllo di palla non straordinario, ma comunque buono. E in area ha sicuramente fiuto: in questo mi ricorda il giovane Crespo, che poi è diventato il campione che è diventato”. 

COMMENTA L'ARTICOLO