Il Toro cade ancora,inchiodato a zero punti

Il Torino non riesce a rialzarsi e perde per la terza volta su tre in questo campionato. Nel match valido per la 4.a giornata di campionato, infatti, il Cagliari passa 2-3 con la doppietta di Simeone e il gol di Joao Pedro. Vana per il Toro la doppietta di Andrea Belotti, che canta e porta la croce da solo.null

Come a Bergamo, l’inizio del Cagliari è horror, con la difesa che si fa trovare scoperta sul lancio di Rodriguez che pesca Lukic (preferito a sorpresa a Verdi e Gojak) alle spalle di Godin: Cragno lo travolge. Rigore e giallo, e dal dischetto Belotti fa tre in campionato. Il Cagliari, con il nuovo 4-2-3-1 varato da Di Francesco si rimette subito in carreggiata: prima Simeone non riesce nel tap-in dopo il tiro di Marin, e poi Joao Pedro risolve una mischia in area deviando in porta un tiro-cross di Walukiewicz. I sardi non smettono di creare, soprattutto sul produttivo asse di destra Zappa-Nandez, che crea i presupposti per il raddoppio: il cross basso dell’uruguayano, complice lo scivolone di Lyanco, trova Simeone, che realizza un rigore in movimento. Il Toro fatica e incassa, con Nandez che è una gioia per gli occhi: purtroppo per Di Francesco, Sottil al volo non riesce a concretizzare il suo ennesimo spunto e il primo tempo finisce 1-2.

Nella ripresa esce un Toro diverso che impatta subito il risultato (50′) con un diagonale sinistro potente del solito Belotti, dopo un cross di Vojvoda prolungato di testa da Bonazzoli. I pardoni di casa provano a sfruttare la scia ma Meité su assist di Belotti spara a salve. Il secondo tentativo del centrocampista granata è più pericoloso, ma Cragno non deve intervenire. Nel mezzo era stato bravo Lyanco a frenare una percussione di Sottil, lanciato dall’inesauribile Nandez. E’ ancora il numero 18 a dare vita al tris sardo: è infatti un suo cross teso a mandare in tilt Sirigu. Il portiere granata lascialì un pallone che Simeone spinge in rete per il nuovo vantaggio cagliaritano. Giampaolo prova a inserire Verdi per Meité, ma l’ex Napoli si divora il pari. Nel finale Cragno si riscatta parando una rovesciata da applausi di Belotti. Vince il Cagliari e Di Francesco può sorridere, mentre continua a dover stare attento alla sua panchina Marco Giampaolo.

COMMENTA L'ARTICOLO