Regista?Di necessita virtù per le prime uscite del Toro di Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Regista?Di necessita virtù per le prime uscite del Toro di Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Regista?Di necessita virtù per le prime uscite del Toro di Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Regista?Di necessita virtù per le prime uscite del Toro di Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Regista?Di necessita virtù per le prime uscite del Toro di Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI
Regista?Di necessita virtù per le prime uscite del Toro di Giampaolo - IL TORO SIAMO NOI

Regista?Di necessita virtù per le prime uscite del Toro di Giampaolo

Sono in aumento le percentuali di permanenza a Torino per Tomas Rincon, con Giampaolo che lo sta provando nel ruolo di play. Nessuno avrebbe immaginato il venezuelano in quel ruolo, ma si lui si sta calando con professionalità e intelligenza in questa nuova veste, convincendo il tecnico a puntare ancora su di lui nonostante il forte interessamento del Genoa.

Il calciatore spera di convincere il tecnico granata che può rendere anche come playmaker, visto che la sua speranza è quella di restare all’ombra della Mole. E’ dal 2017, tra le esperienze juventine e granata, che il centrocampista si trova nel capoluogo piemontese e vorrebbe non lasciare la città. Diverse sono le trattative in ballo in quella posizione per il Torino. L’obiettivo numero uno resta Torreira dell’Arsenal, ma il gong finale del calciomercato arriverà il 5 ottobre alle ore 20 e quindi per i granata c’è ancora tempo di intervenire con un innesto. Il campionato però inizia molto presto e quindi Rincon sarà adattato in quel ruolo, almeno per le prime gare.

Rincon nelle prime uscite ha dichiarato:«Mi è capitato di fare il regista in Germania (ha giocato nell’Amburgo dal 2009 al 2014) e sono pronto a rifarlo se dovesse servire»

Il venezuelano è un mediano incontrista, un calciatore più di strappo che di costruzione. Giampaolo punta maggiormente sulla tattica e sul giro palla. In ogni caso è possibile che quando il Toro acquisterà un playmaker, Rincon possa partire. Su di lui c’è sempre vivo l’interessamento del Genoa, club dove ha già militato dal 2014 al 2017, ma sino a che i granata non saranno intervenuti sul mercato il 32enne resterà a Torino,e partire titolare sabato a Firenze in un ruolo non suo.