Belotti e la maledizione dei rigori,i dati sono negativi - IL TORO SIAMO NOI
Belotti e la maledizione dei rigori,i dati sono negativi - IL TORO SIAMO NOI
Belotti e la maledizione dei rigori,i dati sono negativi - IL TORO SIAMO NOI
Belotti e la maledizione dei rigori,i dati sono negativi - IL TORO SIAMO NOI
Belotti e la maledizione dei rigori,i dati sono negativi - IL TORO SIAMO NOI
Belotti e la maledizione dei rigori,i dati sono negativi - IL TORO SIAMO NOI

Belotti e la maledizione dei rigori,i dati sono negativi

Per tirare un calcio di rigore serve un gran coraggio. Per essere solo davanti al portiere, dagli undici metri, serve abilità, fortuna, attenzione ai dettagli. Il Gallo Belotti è uno dei migliori attaccanti della Serie A, ma quando si presenta dal dischetto si perde in un bicchier d’acqua troppo spesso.

Contro il Parma, infatti, Belotti ha sbagliato il suo settimo rigore da quando ha sposato il Torino nel 2015. Sono nove, compreso uno tirato col Palermo, che il Gallo non è riuscito a mettere in rete, abbassando la sua grande media realizzativa ottenuta ovviamente anche con altri penalty, ma sopratutto in ogni posizione dell’area di rigore.

Relativamente a questo periodo, solamente il Pallone d’Oro in carica e fuoriclasse assoluto della storia del calcio Leo Messi ha sbagliato più rigori, seppur tirandone di più rispetto a Belotti: nove errori dal dischetto per l’attaccante del Barcellona in questo lasso di tempo.

Anche Cristiano Ronaldo non ha certo una percentuale positiva del 100% dal dischetto, visto e considerando che l’attaccante della Juventus tra il passato al Real Madrid e il presente in bianconero ha fallito l’appuntamento con il goal dagli undici metri in sette occasioni.

Belotti ha però il dato negativo relativo alla Serie A, con sette rigori sbagliati, uno in più rispetto a Berardi e tre relativamente a Fabio Quagliarella e Mauro Icardi, ora passato al PSG. In Europa invece male anche Aubameyang (6 errori su 20) e Gradel (6 su 16).

Il mancato goal su calcio di rigore contro il Parma, non ha permesso al Torino di superare i gialloblù nella prima partita della nuova Serie A. I granata di Longo rimangono così invischiati pesantemente nella zona retrocessione, mentre per la squadra di D’Aversa un buon punto relativamente alla lotta per l’Europa.