Longo:”Il Toro in casa ha un talento enorme”


Così Moreno Longo, allenatore del Torino, ha parlato in videochiamata a Sky Sport dell’emergenza Coronavirus e non solo: “Il giocatore più in forma del Torino? Ora potremmo quasi essere tutti sullo stesso livello, siamo lontani da giorni dai campi. Tutto dipende ora da quando si ripartirà, farsi trovare pronti sarebbe un dettaglio importante. Loro giornalmente hanno contatti con me o con lo staff per le tabelle personalizzate sui lavori da fare. Ognuno ha spazi e attrezzi diversi, quindi ci siamo adeguati ai singoli in modo mirato”.

MAZZARRI – “Ogni allenatore cerca di dare le proprie idee e la propria identità alla squadra. Con Mazzarri aveva una grande identità, aveva fatto un lavoro egregio. I ragazzi attraversavano un periodo non facile, ora starà a me dare il pensiero che ho ai giocatori”.

BELOTTI – “Per un allenatore poter lavorare con lui è un lusso. È un grandissimo calciatore e uomo, tutti gli allenatori lo vorrebbero e mi sento fortunato con lui. Immaginiamo di poter riprendere con lui il campionato nel migliore dei modi. Io ho firmato fino al 30 giugno col Torino, sono ancora di quell’idea, andare avanti quotidianamente per guadagnarmi la fiducia di presidente e società”.

MODULO – “Il Toro è una squadra che prima delle qualità tecniche deve avere quelle morali. Io penso di avere questo legame molto forte con la società, so cosa può dare questa maglia, la base è quella del DNA, dei valori, del sacrificio e del senso di appartenenza. Stiamo lavorando sui due attaccanti, su un attaccante e due esterni, queste sono le opzioni al momento. Alterniamo queste due situazioni tecnico-tattiche al momento”.

MILLICO – “È un giocatore davvero straordinario. Se continua a migliorare senza palla, per me può diventare un grande calciatore”.

STIPENDI – “È ancora prematuro parlarne, non sappiamo quando si riprenderà, ci sono ancora possibilità che venga sospeso tutto. Poi se ne potrà parlare, oggi mi viene difficile parlare di ripresa, le condizioni del paese sono drammatiche”.


COMMENTA L'ARTICOLO