Coppa Italia: Toro rimontato,il Milan in semifinale


Continua la striscia vincente del Milan che conquista la quinta vittoria di fila e si qualifica alle semifinali di Coppa Italia, battendo il Torino al termine di 120 minuti di altissima intensità.

Prima della partita è andato in scena uno spettacolare ed emozionante omaggio a Kobe Bryant, con giochi di luce e musica. Poi le squadre sono entrate in campo, il Milan con il lutto al braccio.

L’inizio è tutto in favore dei rossoneri, che dopo appena dodici minuti sbloccano la partita. Protagonista il solito Rebic, stavolta in versione assistman con un cross basso che Bonaventura infila in rete a porta sguarnita.

Al minuto 24 un altro omaggio per il grande Kobe. Tutto San Siro si lascia andare ad un lungo applauso: il 24 è stato il suo numero simbolo ai Lakers. La partita nel frattempo prosegue e dieci minuti dopo il Torino trova il pari con una fiammata.

Il protagonista inaspettato è Bremer, che si lancia in avanti in contropiede e non sbaglia a tu per tu con Donnarumma sfruttando l’assist dell’ex Verdi. Nel finale di primo tempo il Milan riesce a riportarsi di nuovo in vantaggio con Rebic, ma il goal in mischia del croato viene annullato per un fallo di mano di Piatek.

Nel secondo tempo i ritmi si abbassano un po’, soprattutto quelli del Milan. Così Pioli decide di mandare dentro Ibrahimovic al posto del fischiatissimo Piatek, che questa sera è stato uno dei peggiori in campo.

Ma la scena, invece di Ibrahimovic, se la prende ancora una volta Bremer, l’eroe a sopresa della serata. Il difensore brasiliano scappa ai marcatori e infila di testa per la seconda volta Donnarumma su cross di Aina. E’ addirittura doppietta per lui.

Il Milan spinge forte nel finale, ma non sembra riuscire a sfondare il muro granata. Ci vuole un episodio, un tiro da fuori come quello di Calhanoglu che al 91′ trova il 2-2 facendo esplodere San Siro. Nei cinque minuti di recupero il Milan potrebbe addirittura ribaltarla con Ibrahimovic, che ha tre grandissime occasioni, ma prima la mira e poi Sirigu lo impediscono.

Il portiere del Torino è protagonista anche nei supplementari con due interventi decisivi su Calhanoglu e Rebic, ma anche Donnarumma non è da meno soprattutto sul tiro a botta sicura di De Silvestri da pochi passi. Ma dopo la doppietta di Bremer non poteva che essere un’altra doppietta a decidere la partita, quella di Calhanoglu.

Il turco, entrato a dieci minuti dalla fine, è il vero uomo partita con la doppietta che vale pareggio e sorpasso. Il Torino a quel punto molla la presa e la ciliegina sulla torta e il goal di Ibrahimovic, il primo a San Siro dopo il ritorno. Il goal che chiude la partita.

IL TABELLINO

MILAN-TORINO 4-2

Marcatori: 12′ Bonaventura (M), 34′ Bremer (T), 71′ Bremer (T), 91′ Calhanoglu (M), 106′ Calhanoglu (M), 108′ Ibrahimovic (M)

MILAN (4-4-2): G.Donnarumma; Conti, Kjær, Romagnoli, Theo; Castillejo, Krunic (81′ Calhanoglu), Bennacer, Bonaventura (76′ Leao); Rebic (105′ Kessié), Piatek (65′ Ibrahimovic).

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer (82′ Djidji); De Silvestri (112′ Lyanco), Lukic, Rincon (112′ Laxalt), Aina; Berenguer (90′ Millico), Verdi; Belotti.

Ammoniti: Ibrahimovic, Conti, Kjaer, Hernandez, Castillejo, Rebic, Rincon

Espulsi: nessuno

Arbitro: Pasqua


COMMENTA L'ARTICOLO