H.Verona-Toro: la pagella granata


Sirigu 6 – Ci mette una pezza dove può, ma sui goal non può nulla e rimane vittima delle sbandate dei suoi compagni di reparto.

Izzo 6 – L’unico a non perdersi nella follia dell’ultimo quarto d’ora. Sempre puntuale quando viene puntato e abile nei duelli

Nkoulou 5 – Dopo un ottimo primo tempo, crolla nella ripresa soffrendo l’ingresso di Pazzini e non riuscendo più a ritrovare la sua consueta lucidità difensiva.

Bremer 5,5 – Macchia una buona prestazione con un tocco ingenuo e sfortunato con il braccio che concede un rigore e tante speranze al Verona.

Ola Aina 5– 80 minuti di dominio sulla corsia, poi tiene in gioco tutti e concede il goal del 3-3 a Stepinski.

Rincon 6,5 – Tempra e dinamismo in mezzo al campo. Bello il suo duello con Amrabat, con El general che ne esce quasi sempre da vincitore.

Baselli 6 – Meglio in fase di interdizione che in proiezione offensiva. Ha l’occasione di mettere il suo timbro sulla partita ma spara addosso a Silvestri.

Meitè sv.

Ansaldi 7,5 – Sempre nel vivo della manovra sia come esterno, che come mezzala. Ancora in goal, mette la sua firma sulla partita con una grande doppietta.

Berenguer 7 – Ogni volta che ha la palla tra i piedi crea pericoli alla difesa avversaria. Da una sua giocata caparbia e fortunata nasce il goal dello 0-1. Poi si mette in proprio e trova il goal del raddoppio.

Belotti 6 – Mazzarri gli chiede di entrare per chiuderla sul momentaneo 1-3, ma il suo ingresso coincide con il blackout dei suoi compagni che subiscono la rimonta.

Verdi 6,5 – Lo smalto non è ancora quello dei giorni migliori, ma la crescita si vede in qualche lampo creativo. Suo l’assist che libera al tiro Ansaldi.

Lukic sv.

Zaza 6,5 – Non segna, ma si sbatte a far reparto da solo con tanto lavoro sporco e tante sponde per gli inserimenti dei trequartisti.


COMMENTA L'ARTICOLO