D'Ambrosio: "Con il Toro sempre una battaglia" - IL TORO SIAMO NOI
D'Ambrosio: "Con il Toro sempre una battaglia" - IL TORO SIAMO NOI
D'Ambrosio: "Con il Toro sempre una battaglia" - IL TORO SIAMO NOI
D'Ambrosio: "Con il Toro sempre una battaglia" - IL TORO SIAMO NOI
D'Ambrosio: "Con il Toro sempre una battaglia" - IL TORO SIAMO NOI

D’Ambrosio: “Con il Toro sempre una battaglia”


Oltre un mese dopo, l’Inter è pronta a riabbracciare Danilo D’Ambrosio. Con lui in campo, infatti, i nerazzurri hanno subito un gol ogni 130′, senza di lui – invece – una ogni 68′. Una differenza sostanziale, con Danilo che si candida a ritrovare il campo proprio per la trasferta di Torino, dove si mise in luce tra il 2010 e il 2014. Intervenuto sulle colonne di Tuttosport, D’Ambrosio ha dichiarato: “Sto bene, posso dire di aver recuperato a pieno, soprattutto grazie al lavoro dell’ultima settimana. Ormai non sento più praticamente dolore”.

“Non mi ero mai allenato così tanto. A prescindere dalle giornate con doppio allenamento, anche i singoli sono molto pesanti. Però direi che finora si sono visti i risultati in campo, nel nostro modo di correre fino al 95′. Speriamo di proseguire su questa strada e confermare quanto di buono fatto finora. Il mister è caparbio, non molla e non si accontenta mai. E’ uno che sprona a dare tutto, chiede il massimo sotto ogni punto di vista, fisico e psicologico”.

SULL’EUROPEO – “Ho tanta voglia di esserci anche per l’età avanzata, non sono più un giovincello. Dovrò essere bravo a sfruttare tutte le occasioni che avrò per crescere e migliorare perchè posso ancora farlo e con Conte ancora di più. Poi, come sempre, tutto passerò dal mio rendimento nel club”.

TORO-INTER – “Lo Slavia una distrazione? Assolutamente no, Conte ci sta inculcando una mentalità che punta sempre a raggiungere il massimo, ovvero la vittoria, nella partita partita che ci aspetta. La testa è solo al Toro”.

“Col Toro come sempre sarà una battaglia. Non mi aspettavo le loro difficoltà in campionato” e su Belotti: “il Gallo è un’attaccate “che fa la guerra”: Belotti in campo è scorbutico, non accetta di perdere nemmeno un contrasto”.