Cairo:”Con Verdi mai pensato di non farcela”


È dovuto scendere in campo personalmente il presidente Cairo, e seppur in extremis, il Toro è riuscito a strappare Verdi al Napoli. «Non ho mai temuto di non farcela – ha dichiarato Cairo – Simone è sempre stato il primo obiettivo per rinforzare la squadra». In realtà però la trattativa è stata completata davvero all’ultimo, con Verdi che ha firmato alle 21,48 il contratto depositato alle 21,57, tre minuti prima del gong. L’operazione verrà ricordata come la più onerosa della storia del Toro, poiché il trequartista pavese torna in granata per 25 milioni di euro. 3 per il prestito annuale, più 20 per il riscatto e 2 di bonus facilmente raggiungibili. Un regalo che Cairo, nel giorno del quattordicesimo anniversario del suo sbarco al Toro, ha voluto fare a Mazzarri e ai tifosi.

Ma l’ultima giornata di mercato ha visto il Toro chiudere diverse altre operazioni. È stato ufficializzato un altro acquisto, quello di Samir Ujkani. Il portiere kosovaro, svincolato dopo una stagione in Turchia, sarà il secondo di Salvatore Sirigu. Samuel Gustafson è stato ceduto a titolo definitivo alla Cremonese, mentre il giovane Gemello è andato in prestito alla Fermana. Il protrarsi delle trattative per Verdi hanno bloccato il passaggio di Vincenzo Millico al Pisa. Il capocannoniere dell’ultimo campionato Primavera potrebbe però non restare al Toro, che sta valutando la cessione in prestito in qualche mercato ancora aperto.


COMMENTA L'ARTICOLO