Pecci:”La squadra si può sempre migliorare,Verdi poco continuo”


Eraldo Pecci, ex calciatore granata che ha giocato nel Torino dal 1975 al 1981, parla del club: le parole dell’ex centrocampista.

L’ex granata Eraldo Pecci, che ha vestito la maglia del Toro per 6 anni, ha parlato ai microfoni di Tuttosport della squadra attuale. L’ex calciatore, ora commentatore e scrittore, ha parlato così del Torino.

MERCATO – «Non cambiare, sotto alcuni punti di vista, rappresenta già di per sé un valore. Ma anche una buona base di partenza può essere migliorata con qualche ritocco. Ad esempio il centrocampo. Il reparto granata è già bello tosto, sia chiaro. Ma vedo molta energia e non altrettanta qualità, caratteristiche che può aiutarti a girare le partite».

VERDI – «Prospetto molto interessante, anche se si porterebbe dietro un punto di domanda. Ritengo che la squadra di Mazzarri abbia bisogno di un elemento di grande continuità, uno da 6.5 di voto in ogni partita. Non uno che due volte prende 8 e nelle due successive 5. E Verdi è reduce da una stagione al Napoli in cui è stato poco impiegato: in granata, nel caso, dovrà avere continuità di rendimento».

MILLICO – «Avere un Millico in rosa dev’essere la normalità, averne due sarebbe ancora meglio. Il Toro non può avere la forza di andare a prendere sul mercato un giocatore come Lukaku per poco meno di 100 milioni di euro. Ma ha tutte le carte in regola per forgiare nel settore giovanile un nuovo Pulici e trattenerlo».

Annunci

COMMENTA L'ARTICOLO