Ora il Soligorsk,poi potrebbero arrivare i veri pericoli


E’ lunga la strada europea del Toro. Al momento i granata si sono qualificati al terzo turno dei preliminari di Europa League.

Dopo il 3-0 di Alessandria, il Toro ha regolato il Debrecen con altri tre gol di scarto. In Ungheria finisce 4-1. In splendida forma Zaza, che apre le marcature al 25′, fornisce l’assist del 3-1 per Belotti (69′) ed entra nel poker firmato da Millico, in gol all’esordio europeo (92′). Per il Toro in gol anche Izzo (32′).

La squadra piemontese affronterà nel terzo turno il Soligorsk. I bielorussi hanno strappato un pareggio fuori casa per 0-0 ottenendo così (grazie al 2-0 dell’andata) il passaggio al terzo turno, dove incontreranno il Toro. Sarà quindi questo il terzo turno, la sfida che separa i granata dai playoff di Europa League. Si giocherà l’8 agosto l’andata a Torino, allo stadio Olimpico-Grande Torino. Ritorno in Bielorussia il 15 agosto.

Giovedì il Toro ospiterà i bielorussi dello Shakhtyor Soligorsk nel terzo turno preliminare di Europa League, e Mazzarri preparerà in ogni minimo dettaglio anche questa sfida. Il tecnico livornese non tollererà più cali di tensione come quelli avuti ad inizio ripresa, perché il Toro non può concederseli. Se i granata supereranno come da pronostico il turno poi accederanno alla finale che assegnerà un posto nella fase a gironi di Europa League.

A quel punto le cose per il Toro potrebbero complicarsi, soprattutto nel caso in cui venissero ripetute certe leggerezze. Se le prossime gare non registreranno clamorose eliminazioni, infatti il Toro potrebbe finire nell’urna delle squadre che non saranno ritenute teste di serie. Il rischio di un sorteggio molto complicato allora sarebbe davvero concreto. Con avversarie del calibro di Espanyol, Rangers Glasgow, Eintracht Francoforte o Partizan Belgrado, ogni errore potrebbe costare molto caro.


Loading...

COMMENTA L'ARTICOLO