Cagliari-Toro:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Cagliari-Toro:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Cagliari-Toro:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Cagliari-Toro:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Cagliari-Toro:la pagella - IL TORO SIAMO NOI
Cagliari-Toro:la pagella - IL TORO SIAMO NOI

Cagliari-Toro:la pagella


Salvatore SIRIGU 6 – Solo un paio di brividi, provocati da Barella e Dessena, in una serata tranquilla. Per il resto è quasi uno spettatore non pagante.

Armando IZZO 6,5 – Concentratissimo. Marca a vista chiunque gli si avvicini, João Pedro in primis, non sbagliando praticamente nulla.

Nicolas N’KOULOU 6 – Una grave incertezza, nella ripresa, rischia di favorire Barella. Per il resto sbaglia poco, favorito dalla scarsa vena offensiva del Cagliari.

Koffi DJIDJI 6 – Complessivamente bene anche lui, anche se nel finale si lascia andare a qualche imprecisione tecnica e fa venire i brividi con un orribile liscio davanti a Sirigu.

Lorenzo DE SILVESTRI 5,5 – Da quella parte il Torino non sfonda. Ha poco spazio per crossare e, quando lo trova, la palla non arriva agli attaccanti.

Daniele BASELLI 5,5 – Giostra in mezzo al campo, ma senza troppi guizzi. Stoico nel rimanere sul terreno di gioco nel primo tempo, poi cede a un quarto d’ora dalla fine ed esce (dal 76′ Sasa LUKIC s.v.)

Soualiho MEITÉ 6 – Buona presenza, fisica e tecnica, in mezzo al campo. Proprio lui crea la prima palla gol del match, nel recupero del primo tempo.

Roberto SORIANO 5,5 – Qualche spunto, qualche scambio con i compagni, sempre a basso ritmo. Poco per meritarsi la sufficienza (dal 69′ Simone ZAZA 6 – Porta maggiore peso all’attacco. Ha l’occasione giusta, ma trova Cragno sulla propria strada)

Cristian ANSALDI 6,5 – Uno dei più attivi nel Torino. Va spessissimo al cross e proprio dalle sue iniziative nascono alcune delle situazioni più interessanti (dal 74′ Vittorio PARIGINI 6 – Regala freschezza alla corsia sinistra, porgendo a Zaza una palla gol enorme)

Iago FALQUE 6 – Si sveglia tardi, ma è uno dei pochi a provare a spezzare una lancinante monotonia. Cerca il gol, ma Cragno glielo nega.

Andrea BELOTTI 6 – Prestazione a due facce: spento e sofferente nel primo tempo e brillante nel secondo, specialmente dopo l’ingresso di Zaza. Non trova però il guizzo giusto.

All. Nicolò FRUSTALUPI 6 – Non si può dire che non tenti di vincerla. Nemmeno gli ingressi di Zaza e Parigini, però, sbloccano una gara avviata verso il nulla di fatto.