Il museo del Grande Torino celebra Giancarlo Antognoni - IL TORO SIAMO NOI
Il museo del Grande Torino celebra Giancarlo Antognoni - IL TORO SIAMO NOI
Il museo del Grande Torino celebra Giancarlo Antognoni - IL TORO SIAMO NOI
Il museo del Grande Torino celebra Giancarlo Antognoni - IL TORO SIAMO NOI
Il museo del Grande Torino celebra Giancarlo Antognoni - IL TORO SIAMO NOI
Il museo del Grande Torino celebra Giancarlo Antognoni - IL TORO SIAMO NOI

Il museo del Grande Torino celebra Giancarlo Antognoni


Il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata rende omaggio ad un’altra Leggenda del calcio.

Prosegue l’iniziativa, avviata con la mostra dedicata a Gigi Riva e proseguita con quella a Xavier Zanetti, di rendere omaggio a giocatori non granata che hanno scritto le pagine più belle del calcio italiano e mondiale volta a far comprendere a tutti i tifosi come lo sport serva ad affratellare e non a dividere o creare odio e violenza.

In collaborazione con il Museo Fiorentina, alle 15 di sabato 27 ottobre 2018, in concomitanza con la partita di campionato tra Torino e Fiorentina, alla presenza del campione e capitano della Viola e di altri illustri personaggi, verrà inaugurata la mostra “Giancarlo Antognoni, il Giglio nel cuore“, dedicata ai momenti più importanti della storia sportiva e umana di Giancarlo Antognoni.

La mostra resterà allestita fino a domenica 25 novembre compreso, e sarà visitabile gratuitamente presso le Sale della Memoria poste al piano terra del Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata nei consueti orari di apertura, il sabato dalle 14 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 19, con ultimo ingresso alle 17.30 entrambi i giorni.

Oltre alla mostra su Antognoni, il Museo è visitabile anche nella sua parte espositiva permanente, di forte impatto emotivo.

Ingresso euro 5, gratuito fino ai 12 anni o per i possessori della tessera Musei Torino e Piemonte, la visita è accompagnata da volontari del museo e dura circa un’ora e mezza.

Il Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata si trova a Grugliasco (cintura di Torino) in via La Salle 87, negli spazi architettonici di Villa Claretta Assandri.