Ex granata,Singo:"Cairo come un padre per me" - IL TORO SIAMO NOI
Ex granata,Singo:"Cairo come un padre per me" - IL TORO SIAMO NOI

Ex granata,Singo:”Cairo come un padre per me”

Wilfried Singo ha parlato del futuro ai microfoni de La Gazzetta dello Sport.



“Il Toro è sempre nel mio cuore perché è una grande squadra che mi ha cresciuto. Appena ho avuto qualche giorno libero sono tornato a salutare i miei ex compagni e Juric, che mi ha fatto crescere tanto tatticamente. Ringrazierò sempre il presidente Cairo, che ha avuto fiducia in me fin dal primo giorno. Spero sia fiero di me, nel calcio italiano nessuno avrebbe avuto il coraggio di fare ciò che ha fatto lui. Per me è come un padre”.

“La mia prima stagione al Monaco è stata bellissima, siamo arrivati secondi in classifica dietro al PSG qualificandoci per la prossima Champions League. Mi hanno preso per giocare da difensore centrale, il mio ruolo naturale prima che Mazzarri mi spostasse sulla fascia destra. Il calcio francese è più fisico e veloce di quello italiano, più duro e tattico. Non mi sono pentito di questa scelta per la mia carriera”.

“Mi piacerebbe tornare a giocare in Serie A, uno dei migliori campionati al mondo con club importanti con una grande storia, è una possibilità che non posso scartare. Ma in questo momento sono concentrato sul Monaco, non vedo l’ora di giocare in Champions League. Contro la Juventus ho giocato a Torino e non ho mai vinto. Affrontarla di nuovo con il Monaco sarebbe uno stimolo, una partita speciale finalmente da vincere per far felici anche i tifosi del Toro”.

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading