Italia-Ecuador: probabile formazione - IL TORO SIAMO NOI
Italia-Ecuador: probabile formazione - IL TORO SIAMO NOI
Italia-Ecuador: probabile formazione - IL TORO SIAMO NOI
Italia-Ecuador: probabile formazione - IL TORO SIAMO NOI
Italia-Ecuador: probabile formazione - IL TORO SIAMO NOI
Italia-Ecuador: probabile formazione - IL TORO SIAMO NOI

Italia-Ecuador: probabile formazione

Archiviata la faticosa vittoria contro il Venezuela, domenica l’Italia di Spalletti torna in campo per la seconda amichevole americana.
L’avversario stavolta sarà l’Ecuador, contro cui il Ct pare intenzionato a provare i giocatori meno impiegati nella prima partita.
Un turnover totale, dalla porta all’attacco, che prevede undici interpreti nuovi. Spalletti, d’altronde, ha bisogno di sperimentare in vista degli Europei che inizieranno tra meno di tre mesi.
La porta dovrebbe essere affidata a Gugliemo Vicario, davanti a lui probabile conferma della difesa a tre in cui agiranno Darmian, Mancini e Bastoni.
Il romanista, convocato in sostituzione di Acerbi, dovrà cercare di convincere Spalletti e conquistarsi un posto sull’aereo per Euro 2024.

LA PRIMA DI BELLANOVA

Dopo lo juventino Cambiaso contro il Venezuela, dovrebbe scattare l’ora del debutto assoluto in azzurro anche per Bellanova del Torino mentre sulla sinistra ci sarà il titolare del ruolo, Federico Dimarco.
In mezzo al campo regia affidata a Jorginho, subentrato molto bene già nella prima amichevole, con Barella interno di centrocampo.In attacco c’era grande curiosità per vedere Lorenzo Lucca, convocato per la prima volta e tra i candidati per il ruolo di 9 azzurro, ma il problema al flessore costringe il bomber dell’Udinese al forfait spianando la strada all’impiego dal 1′ di Raspadori. Alle sue spalle dovrebbero agire Zaniolo e Lorenzo Pellegrini.

LA PROBABILE FORMAZIONE DELL’ITALIA

ITALIA (3-4-2-1): Vicario; Darmian, Mancini, Bastoni; Bellanova, Barella, Jorginho, Dimarco; Zaniolo, Pellegrini; Raspadori. Ct. Spalletti.

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading