Juric:"Per l'Europa ci vuole un colpo ad effetto" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Per l'Europa ci vuole un colpo ad effetto" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Per l'Europa ci vuole un colpo ad effetto" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Per l'Europa ci vuole un colpo ad effetto" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Per l'Europa ci vuole un colpo ad effetto" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Per l'Europa ci vuole un colpo ad effetto" - IL TORO SIAMO NOI

Juric:”Per l’Europa ci vuole un colpo ad effetto”

Napoli-Torino, la conferenza stampa prepartita di Juric

“È tutta la squadra che lavora bene, abbiamo una voglia incredibile e lo spirito di non prendere gol. Contro la Fiorentina si è visto tre giocatori insieme uscire sul tiro. Questa è la base per vincere le partite. Il Napoli? Li ho visti meglio, lavorano su concetti che conoscevano. Sarà dura, gli episodi saranno determinanti”.

Le condizioni di Tameze e Vojvoda

“Per Tameze ci vuole ancora tempo, Vojvoda rientra ed è completamente recuperato”.

Le possibili novità a centrocampo

“Abbiamo Vlasic che eventualmente può farlo, poi Vojvoda ha fatto una partita in Nazionale in mezzo al campo. E poi stiamo provando molto Savva: non è pronto, ma ci può dare una mano perché è competitivo”.

Le condizioni di Gineitis

“È un ragazzo sul quale si può costruire, ha caratteristiche giuste: non eccelle in certe situazioni, ma ha capacità di apprendimento e di migliorare. Non volevo darlo in prestito per lavorare con lui, ha i presupposti per diventare un ottimo giocatore. Queste sono le sue prime partite, ma avrà più continuità e vogliamo costruire un giocatore per il futuro del Toro. Come Buongiorno, ha voglia di apprendere e ascolta molto. Sul suo futuro sono fiducioso”.

Il sogno europeo

“Serve un colpo ad effetto…Le prestazioni sono di livello, non abbiamo ottenuto risultati per alcuni risultati. Dobbiamo fare qualcosa di speciale, quando giochi così hai l’obbligo di non mollare e di credere in ciò che fai. Cerchiamo di eliminare gli errori: prima o poi ci girerà, in questo momento siamo superiori come espressione di gioco ma non riusciamo a fare punti”.

Juris sulla squalifica

“La partita si prepara uguale, anche se non sono in panchina. E’ da tanto che lavoro con tutto il mio staff, la pensiamo uguale e non penso ci saranno. Ringrazio Italiano e il loro direttore, hanno capito che le mie reazioni sono pura foga e non cattiveria. Sono stati gentili con me, sanno quello che sono: c’è da imparare a gestire questi momenti. La squalifica mi sembra generosa per il fatto. Ringrazio Italiano e Pradé, sanno come sono fuori dal campo”.

Ipotesi Okereke o Pellegri con Zapata

“Vediamo oggi l’allenamento. Sanabria ha avuto 9 o 10 palle gol, non è brillantissimo e vede la porta piccola. L’anno scorso ha fatto il record di gol e vedeva la porta grande”.

Le condizioni di Zapata

“Fisicamente sta bene. Sarei preoccupato se non entrasse nelle occasioni, ma lui è sempre dentro alle occasioni: è il momento di un attaccante che sbaglia. Non ho mai avuto giocatori come Zapata, ha avuto infortuni ma giocatori di questo peso non li ho mai avuti. Non credo che influisca negativamente, sono amici e giocano bene e stanno sempre insieme”.

Il momento di Sanabria

“Ha fatto il record di gol, è un po’ di tutto: lega e fa gol, in questo periodo ha anche sfortuna. In questo momento è meno cattivo, ci sono ancora tante partite e spero che faccia gol anche difficili come ha fatto l’anno scorso”.

Gli indisponibili

“Lovato torna la prossima, Tameze più avanti. Ilic? Sarà lunga, vedremo quanto: dipende come reagisce su certe cose, sarà comunque più di un mese di stop”.

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading