Il Toro passa a Cagliari: 1-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro passa a Cagliari: 1-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro passa a Cagliari: 1-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro passa a Cagliari: 1-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro passa a Cagliari: 1-2 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro passa a Cagliari: 1-2 - IL TORO SIAMO NOI

Il Toro passa a Cagliari: 1-2

L’inizio gara ha un clima surreale per il silenzio della curva cagliaritana che coinvolge tutto lo stadio fino allo scroscio di applausi dell’11° minuto per l’indimenticabile Gigi Riva. Prima di questo succede poco o nulla, eccezion fatta per l’infortunio di Sulemana, sostituito da Prati. Dopo si sblocca il Torino, che trova il vantaggio al 23′: sgroppata clamorosa di Bellanova che serve la palla al centro per il tap-in di Zapata, che segna il sesto gol del suo campionato. Ci vuole uno Scuffet prontissimo per evitare l’immediato raddoppio; il portiere friulano è reattivo sul colpo di testa di Sanabria. Il Cagliari carica a testa bassa, ma Jankto si divora di testa il gol del pari, non sfruttando l’uscita a vuoto di Milinkovic-Savic. Duello che si ripete poco dopo, ma il ceco sbaglia ancora due volte cestinando il pareggio. Sale in cattedra però Scuffet, che evita la seconda capitolazione prima murando Zapata e poi volando sulla quasi autorete di Wieteska. Cade l’ex Udinese all’ultima azione del primo tempo. Ricci fa tutto da solo, si accentra e di destro raddoppia.



Ranieri cambia lasciando negli spogliatoi Hatzidiakos e Jankto per Viola e Pavoletti, ma si ricomincia da dove si era finito, con Zapata a scaldare i guanti di Scuffet. I padroni di casa assaporano il gol con Zappa su corner di Nandez ma la palla va alta. Sale la spinta dei sardi, ma Milinkovic-Savic blocca l’inzuccata di Pavoletti e poi si fa trovare pronto sul destro lento di Petagna, che vanifica un bel lavoro di Nandez. E’ ancora Bellanova poi a volare sulla destra e a creare i presupposti per il tris, ma Sanabria liscia il pallone; arriva Lazaro che ci prova ma Scuffet risponde di nuovo presente. Il Toro spinge (punizione di poco alta di Gineitis), ma Ranieri, che nel frattempo aveva inserito anche Lapadula, trova il gol con un lampo dal nulla di Viola. Splendido il sinistro dell’ex Benevento e sardi di nuovo in partita, ma i rossoblù collezionano mischie su mischie, che il Toro sbroglia. Nel finale annullato il gol dell’1-3 a Pellegri, ma cambia poco. Vince il Torino, che tiene fermo il Cagliari a 18 punti in classifica.

COMMENTA L'ARTICOLO