Cairo:"Possiamo fare un grande campionato,Juric ha voluto Ilic,noi Zapata.Questo è il nostro Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Possiamo fare un grande campionato,Juric ha voluto Ilic,noi Zapata.Questo è il nostro Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Possiamo fare un grande campionato,Juric ha voluto Ilic,noi Zapata.Questo è il nostro Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Possiamo fare un grande campionato,Juric ha voluto Ilic,noi Zapata.Questo è il nostro Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Possiamo fare un grande campionato,Juric ha voluto Ilic,noi Zapata.Questo è il nostro Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Possiamo fare un grande campionato,Juric ha voluto Ilic,noi Zapata.Questo è il nostro Toro" - IL TORO SIAMO NOI

Cairo:”Possiamo fare un grande campionato,Juric ha voluto Ilic,noi Zapata.Questo è il nostro Toro”

Urbano Cairo ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

Questo è il nostro Toro. Juric ha voluto fortemente Ilic, noi abbiamo voluto fortemente Zapata: ecco il Toro che abbiamo voluto noi tre, io, Vagnati e Juric. E devo dire che lunedì contro l’Atalanta ha dato quei risultati che ci aspettiamo. Adesso continuiamo a ragionare partita per partita ma direi che questo è un Toro che, quando vuole, può fare cose davvero importanti. Il Toro di lunedì contro l’Atalanta ti fa vedere cosa può essere il Toro. Cioè una squadra che, se è in giornata, come lo è stato in questa circostanza, c’è davvero’.

‘Noi dobbiamo crederci. Perché, veramente, se la squadra ci crede, e se tutti ci credono, si può disputare un grande campionato. Detto questo, andiamo avanti partita per partita: domenica andremo a Frosinone contro una squadra che ha solo un punto meno di noi. Questo vuol dire che sta facendo un grande campionato. Dopo avremo l’Empoli e l’Udinese in casa: da qui a Natale dobbiamo fare un grande finale di anno, focalizzati totalmente come avvenuto contro l’Atalanta. E credendoci sempre, perché questa è una squadra che può fare bene. E noi abbiamo un grande mister: Juric ha davvero preparato la sfida contro Gasperini in una maniera fantastica‘.

‘La partita contro l’Inter è stata uno spartiacque, anche se l’abbiamo persa tre a zero. Infatti nelle ultime cinque gare abbiamo conquistato dieci punti: vittoria a Lecce, vittoria con il Sassuolo, pareggio a Monza dove meritavamo molto di più, sconfitta a Bologna e vittoria con l’Atalanta. Dieci punti in cinque partite significano la media di due punti a partita, quindi potenziali 76 punti alla fine del campionato. E giocando anche con squadre come Atalanta e Bologna, quindi disputando partite complicate. Per questo motivo sono contento. Abbiamo riscattato la brutta sconfitta, qui in casa, di quasi quattro anni fa contro l’Atalanta. Loro sono una grande squadra, noi abbiamo fatto una partita importantissima’.

Grande grande Zapata! È un giocatore che avrei voluto prendere già molti anni fa, poi è andato all’Atalanta dove ha fatto benissimo. Quest’estate c’è stata la possibilità di prenderlo e sono felice di averlo fatto perchéè un fortissimo giocatore ma è anche un ragazzo straordinario. Le lacrime dopo la partita raccontano un uomo che ha voglia di fare bene, che ha un pathos e un’anima da persona straordinaria. Vlasic? Gli ho fatto tantissimi complimenti: lo sto vedendo molto positivo. L’ho notato in condizione con il Sassuolo, quando è entrato e ha fatto gol, a Monza e a Bologna. Con l’Atalanta è andato benissimo: sta bene in questo ruolo, più mezzala, e meno in uno dei tre in attacco. Adesso c’è. Bellanova? Strepitoso, ha fatto cose incredibili e pazzesche. Buongiorno molto bene, come sempre’.

COMMENTA L'ARTICOLO