Juric:"Zapata sì è allenato poco,deve alzare la condizione" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Zapata sì è allenato poco,deve alzare la condizione" - IL TORO SIAMO NOI

Juric:”Zapata sì è allenato poco,deve alzare la condizione”

Ivan Juric in conferenza stampa ha presentato la gara con la Roma che si disputerà domani alle 20,45 allo stadio Grande Torino Olimpico.

La Roma non ha bisogno d presentazioni, qual è la sua analisi pre match?’Si sono sbloccati, hanno vinto in coppa, hanno battuto l’Empoli. Hanno tante soluzioni, sono in un buon momento’

Lo stadio sarà pieno o quasi, si aspetta il dodicesimo uomo in campo dai tifosi?’Ci daranno una mano come sempre’

Ci sono novità dall’infermeria?’Vlasic e Ilic sono recuperati, Vojvoda dobbiamo vedere, ma spero per la prossima partita. Zima ha ancora fastidio al ginocchio. Dietro abbiamo problemi’.

Sazonov ha fatto una buona impressione in conferenza stampa, lei lo vede più centrale o braccetto desto? Quanto ha già appreso e nel caso sarebbe pronto?’E’ più centrale di Djidji. Con lui c’è tanto lavoro da fare e deve apprendere tanto a livello di tattica e movimenti. Siamo in emergenza totale dietro, anche N’Guessan può darci una mano’.

E’ cambiata la gestendo Radonjic? Come mai non incide con le big?’E’ sempre lo stesso ragazzo, bisogna prenderlo per come è. Quando affronti giocatori di altro spessore ogni attaccante fa più fatica. Con quelli meno bravi magari emergi per qualità e con l velocità. Contro le difese a quattro giochiamo con due attaccanti, con difese a tre è un po’ diverso: Radonjic tende ad andare sulla fascia, anche se vorremmo che giocasse più in centro. Lui preferisce stare largo, mentre Karamoh e Vlasic si avvicinano di più alla punta. Lui cerca i suoi spazi e preferisce essere più escluso dal gioco per avere i suoi spunti’

Può esserci una svolta?’E’ presto per dirlo, ma pensiamo solo a domani. Siamo concentrati solo su questa partita per affrontarla al meglio’

Cosa vuole vedere dal gruppo?’Mi ha fatto intristire aver perso la squadra a Milano, ma adesso ci siamo ritrovati. Dobbiamo stare sul pezzo perché altrimenti facciamo un brutto campionato, se siamo concentrati possiamo fare bene. Voglio ripetere le ultime due prestazioni, domani mi aspetto una grande partita. Per me, Tameze è un giocatore completo, a centrocampo siamo ben coperti e abbiamo più soluzioni: preferisco Ricci a destra, quando ci sono tre attaccanti si è un po’ sbilanciati e si ha meno sensazione di dominio, ma si hanno spunti che ti fanno vincere la partita’

Dal 2019 il Torino non vince tre partite di fila, come mai?’Una squadra media è così, vincere tre partite di fila non è facile’

La Roma ha solidità difensiva, come si può scalfirla?’Hanno un modo di difendere tosto, con tanti giocatori maliziosi detto in senso positivo. Penso a Cristante e Mancini, contro di loro non è facile perché sanno difendersi bene’

Come si gestisce Sanabria?’Non deve essere gestito…C’è più concorrenza, l’anno scorso era praticamente da solo e si era trovato bene. Ora la situazione è cambiata: la settimana scorsa era così così, è normale che soffra, ma questa settimana era più partecipe. Abbiamo parlato, lotterà per conquistarsi il posto di nuovo. In certe zone di campo abbiamo concorrenza, questa deve essere una forza’

Ha rivisto il vero Belotti?’E’ un grande ragazzo, che prima che arrivassi io non ha lavorato come doveva. Ma è un top player, lo sta dimostrando: è un giocatore che deve stare fisicamente bene per muovere la massa muscolare che ha’

Come sta Zapata?’Si è allenato poco, deve alzare la condizione: vogliamo portarlo al livello di due o tre anni fa. L’anno scorso ha fatto pochi gol, siamo soddisfatti ma vogliamo che alzi la condizione. E’ il nostro obiettivo, senza che si faccia male. Siamo rimasti soddisfatti della sua prova a Salerno, anche se non ha recuperato benissimo e non si è allenato con continuità. Lui correrà sempre meno degli altri, come tutte le punte centrali. Poi c’è Simeone che corre sempre, ma anche Zapata o Lukaku cui non chiedi certe cose. Duvan ha fatto molto bene durante la sosta, ha fatto 90 minuti dopo tantissimo tempo e pian piano deve trovare fiducia in se stesso. Vogliamo che continui così’

Come si può marcare Lukaku?’E’ normale patire contro i grandi attaccanti. Noi dobbiamo marcarli meglio, dovremo avere grande attenzione su di lui’

Ma Zapata giocherà?’E’ normale che rispetto ad altri faccia fatica a recuperare, non è niente di che. L’importante è che torni ai suoi livelli di prima’

Per affrontare la Roma serve più inventiva o concretezza?’Tutto…Dobbiamo essere concentrati a non prendere gol, l’anno scorso glielo abbiamo regalato. Magari c’è chi partecipa meno, ma hanno spunti dove determinano: serve uno sforzo da parte di tutti, i cambi saranno fondamentali. Servono anche le individualità per vincere’

One thought on “Juric:”Zapata sì è allenato poco,deve alzare la condizione”

  1. Con le squadre che schierano un centrocampo a tre facciamo fatica ,oggi mi piacerebbe vedere in campo Ilic ,Tameze e Ricci ,tre giocatori di ruolo lì dove il gioco si costruisce e si distrugge
    Loro la butteranno sul piano fisico cercando di intimidirci.
    E poi come non parlare Guida!? Giuda Fauss!

Comments are closed.

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading