Toro-Genoa: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Genoa: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Genoa: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Genoa: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Genoa: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Genoa: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI

Toro-Genoa: la pagella granata

Milinkovic-Savic 6: La partita è un po’ addormentata e viene chiamato poco in causa. In ogni caso, si fa trovare pronto su un tiro – comunque centrale – di Retegui.

Schuurs 6.5: La solita certezza del reparto arretrato granata. Chiude con ordine e precisione, senza concedere aria a Retegui

Buongiorno 6: Essere rimasto a Torino gli ha fatto senz’altro bene. Gioca in modo attento, coordinandosi bene coi compagni di reparto.

Rodriguez R. 6.5: Una delle note più positive della formazione granata. Da supporto sulla fascia e copre in modo deciso in fase di ripiegamento. Jolly.

Bellanova 5.5: Sembra un po’ appannato e Vasquez gli concede pochissimo. Scarsi gli inserimenti da parte sua e l’assenza sulla banda destra si fa sentire. (Dal 82′ Lazaro SV).

Ricci 6.5: Il metronomo del centrocampo granata. Fa girare i suoi con giocate intelligenti e mai affrettate.

Linetty 6.5: In una partita così fisica, il suo lavoro sporco a centrocampo è fondamentale. Pulisce tanti palloni, cercando anche l’imbucata per i compagni in qualche occasione.(Dal 75′ Ilic 6: contribuisce alla fase di regia con ordine. Il suo lavoro è imprescindibile per Juric, che difficilmente può farne a meno).

Vojvoda 5.5: Aiuta un po’ in più rispetto a Bellanova, ma comunque senza offrire spunti importanti. 

Vlasic 6.5: Nel Toro è quello che ci mette più gamba e qualità. Ragiona sempre con un tempo di gioco d’anticipo, ma i compagni di reparto lo aiutano poco. Poco dopo l’ora di gioco è costretto ad abdicare per un infortunio. (Dal 64′ Radonjic 7.5: tra i subentrati è quello che crea più pericoli. Salta spesso l’uomo e prova a rendersi minaccioso e alla fine riesce a bucare Martinez con un siluro da posizione defilata).

Tameze 5.5: Non è troppo a suo agio in questo nuovo ruolo cucitogli addosso da Juric. Viene imbrigliato dal centrocampo genoano senza essere in grado di liberarsi e offrire soluzioni. (Dal 64′ Seck 5.5: entra per dare soluzioni e strappi, ma fa ben poco in zona offensiva)

Zapata 6: Si rende pericoloso in un paio di occasioni, ma non riesce ad incidere quanto serve. È all’esordio e non è al top della condizione,per lui una sufficienza d’incoraggiamento.(Dal 64′ Pellegri 5.5: si spende con voglia ma risulta poco incisivo in fase offensiva. In più si fa anche ammonire per un fallo abbastanza inutile).

All. Juric 6: Il Torino ci prova fino alla fine ed è grazie anche alla sua intuizione nell’inserire Radonjic che i granata la spuntano sul finale.

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading