Il Toro cala il poker: 0-4 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cala il poker: 0-4 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cala il poker: 0-4 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cala il poker: 0-4 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cala il poker: 0-4 - IL TORO SIAMO NOI
Il Toro cala il poker: 0-4 - IL TORO SIAMO NOI

Il Toro cala il poker: 0-4

Allo stadio Alberto Picco, il Torino mette in ginocchio lo Spezia che, adesso, è ad un passo dalla Serie B aritmetica. La squadra di Ivan Juric vince 4-0 grazie alle reti messe a segno da Ricci, Ilic, Karamoh e allo sfortunato autogol di Wisniewski. Lo Spezia prova a reagire, ma il VAR e la poca incisività in attacco non gli permettono di rimettere in piedi il match. Dopo novanta minuti di gioco, con il tabellino che segna lo 0-4, lo Spezia crolla definitivamente. Attesa per il risultato del Verona di domani.



La prima frazione allo stadio Alberto Picco è molto vivace. Il risultato si sblocca solamente dopo una azione confusa in attacco che vede protagonisti Singo e Wisniewski: il difensore ligure si trova al posto sbagliato, al momento sbagliato. Il suo tocco è decisivo per l’autogol che porta in svantaggio lo Spezia. 

Il Torino, nonostante lo 0-1 dopo quarantacinque minuti di gioco, non trova particolari azioni da gol, con lo Spezia voglioso a far girare il pallone alla caccia del varco giusto. Milinkovic-Savic viene impegnato in un paio di occasioni, ma i suoi interventi non risultano essere particolarmente onerosi.  Col passare dei minuti lo Spezia trova un calcio di rigore, ma l’intervento del VAR spegna i sogni di rimonta della squadra di Semplici: un tocco col braccio di Gyasi vanifica tutto. Il primo tempo termina 0-1.

Nel secondo tempo la musica non cambia. A fare la partita è ancora una volta il Torino, con lo Spezia costretto a rincorrere. Nonostante i tentativi, i padroni di casa non riescono ad impensierire particolarmente Milinkovic-Savic. I cambi di Semplici si rivelano decisivi, ma in negativo: l’ingresso in campo di Verde per Ampadu mette in affanno la retroguardia bianconera che va in netta difficoltà.

A venti minuti dal termine i locali vanno definitivamente knock-out. In pochi minuti Ricci e Ilic capitalizzano due assist regalati da Vlasic e portano lo score sullo 0-3. Nel finale lo Spezia prova a rispondere alle avanzate del Torino: buonissima combinazione tra Agudelo, Bastoni e Nzola. L’attaccante mette il pallone in rete alle spalle dell’estremo difensore granata, ma l’intervento del VAR annulla tutto per posizione di fuorigioco di Bastoni. In pieno recupero c’è spazio anche per il gol dello 0-4, messo a segno da Karamoh su assist di Sanabria. Pochi minuti dopo arriva il triplice fischio che decreta il definitivo 0-4 che rischia di condannare alla retrocessione in Serie B lo Spezia.