Toro-Milan: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Milan: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Milan: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Milan: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Milan: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI

Toro-Milan: probabili formazioni

Il Torino di Ivan Juric nel posticipo domenicale serale della 32ª giornata di Serie A ospita il Milan capolista. I rossoneri guidano la classifica del massimo campionato con 67 punti, frutto di 20 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte, e hanno una lunghezza di vantaggio sul Napoli e 4 sull’Inter, che ha tuttavia una gara da recuperare. I granata occupano l’11ª posizione a quota 38, con un cammino di 10 successi, 8 pareggi e 12 k.o.

Nei 75 confronti giocati in casa del Toro in Serie A, si registra una netta prevalenza dei pareggi, 36, a fronte di 22 vittorie granata e di 17 affermazioni esterne dei rossoneri. Pur avendo vinto l’ultimo match all’Olimpico Grande Torino con un netto 0-7, il Milan ha perso 2 delle ultime 3 sfide disputate in casa del Torino.

Il Milan ha ottenuto 3 successi per 1-0 e un pareggio senza goal con il Bologna nelle ultime 4 giornate, il Torino invece ha collezionato 2 pareggi, una sconfitta e una vittoria di misura sulla Salernitana nelle precedenti 4 sfide nel torneo.

In vetta ai marcatori rossoneri c’è un terzetto composto da Zlatan Ibrahimovic, Rafael Leão e Olivier Giroud, con 8 goal all’attivo, mentre Josip Brekalo è il più prolifico dei granata con 6 goal. Se il gigante svedese, in caso di goal al Torino e di interruzione di un’astinenza che dura da 6 gare, potrebbe superare Silvio Piola nel 1954 (40 anni e 131 giorni), diventando il secondo più anziano marcatore della Serie A, la difesa rossonera dovrà prestare molta attenzione ad Andrea Belotti, autore degli ultimi 2 goal dei granata nella sfida.

Qualora trovasse ancora il goal con i rossoneri, ‘Il Gallo’ eguaglierebbe Paolino Pulici, Gugliemo Gabetto e Romeo Menti come massimo marcatore del confronto con 6 centri complessivi.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO-MILAN

Juric non potrà disporre degli infortunati Djidji, Praet, Sanabria, Zaza, Fares ed Edera. In porta Berisha sarà preferito a Vanja Milinkovic-Savic. Davanti a lui la difesa a tre sarà composta da Izzo (in vantaggio su Zima), Bremer e Ricardo Rodríguez (preferito probabilmente a Buongiorno). Singo e Vojvoda, che potrebbe spuntarla su Ansaldi, dovrebbero presidiare le due fasce. In mezzo Lukic e Mandragora saranno i due interni di centrocampo. Davanti il centravanti Belotti sarà supportato da Pobega e Brekalo.

Pioli perde fino a fine stagione Florenzi, la cui assenza si aggiunge a quelle di Kjaer, Daniel Maldini, Bakayoko e Romagnoli. In attacco dovrebbe toccare ancora a Giroud dal 1′, con Ibrahimovic pronto a subentrare. Sulla trequarti a sostegno del centravanti potrebbero agire Saelemaekers (in pole position su Messias), Kessié (favorito su Brahim Díaz) e Rafael Leão (in vantaggio su Rebic). Bennacer e Tonali saranno i due mediani. Dietro Calabria e Theo Hernández agiranno da terzini, con la conferma della coppia centrale composta da Kalulu e Tomori. Fra i pali ci sarà Maignan.

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Izzo, Bremer, Ricardo Rodríguez; Singo, Lukic, Mandragora, Vojvoda; Pobega, Brekalo; Belotti.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernández; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Kessié, Rafael Leão; Giroud.