Juric si sbilancia:"Vorrei che Belotti restasse al Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Juric si sbilancia:"Vorrei che Belotti restasse al Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Juric si sbilancia:"Vorrei che Belotti restasse al Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Juric si sbilancia:"Vorrei che Belotti restasse al Toro" - IL TORO SIAMO NOI
Juric si sbilancia:"Vorrei che Belotti restasse al Toro" - IL TORO SIAMO NOI

Juric si sbilancia:”Vorrei che Belotti restasse al Toro”

Juric nel dopo partita parla anche del futuro di Andrea Belotti

“Belotti stasera ha fatto bene, ha fatto gol, si è procurato il rigore.Negli ultimi anni non ha fatto molto bene neppure lui, non era convinto del modo di giocare della squadra ma poteva fare di più. Quest’anno è stato difficile per lui perché ha avuto due infortuni seri ma è un giocatore forte. Se ho detto qualcosa alla società o a lui? No, lui mi ha detto a inizio anno che avrebbe deciso a fine anno, che non si era promesso a nessuno e io rispetto la sua decisione. Quando avrà deciso me lo dirà. Ma lo vorrei ancora, è un giocatore forte”.

“Milinkovic-Savic ha fatto bene all’andata, poi dopo che ha avuto il Covid ha fatto qualche errore. Stasera Berisha è stato perfetto, ha fatto una bella partita”. Juric prosegue a DAZN: “La squadra è mancata solo nel secondo tempo di Genova, a Bologna si è fatto bene, anche contro la Juve. Oggi è stata una battaglia e i giocatori si sono calati in questa partita, lottando”. Ancora sul Gallo: “Belotti finalmente ha fatto una partita ottima fuori casa, ha fatto una partita giusta, come deve fare sempre”. E Ricci: “Lui è abituato a fare il play, deve migliorare molto nel dinamismo, nei contrasti, nella intensità del gioco, in questo momento Lukic è di un altro livello. Ma crescerà molto, facendo qualche inserimento in più, lui sapeva che doveva crescere, quando è venuto qui”.

“Izzo ha sofferto tanto quest’anno. Abbiamo messo Djidji, Zima in quel ruolo, che hanno fatto bene e non c’era spazio per lui. Questo è un grande premio per un ragazzo che ha sempre lavorato bene. Vanja? Ora lo vedo più reattivo, più esplosivo, ora deve aspettare la sua opportunità perché in questo momento Berisha è titolare. Obiettivo? La squadra è arrivata nel punto in cui poteva fare un passo in più e siamo stati penalizzati dai nostri errori, dagli errori arbitrali che ci hanno tolto entusiasmo. Però già mi sembra un successo essere salvi a nove giornate dalla fine con una squadra che negli ultimi due anni si è salvata all’ultima giornata con 37 punti. Adesso abbiamo otto partite per divertirci e crescere nel gioco”.