Dal Portogallo: Meité al Benfica,affare in chiusura

Il centrocampista di proprietà del Torino, quest’anno in prestito al Milan, sarebbe vicino all’approdo in maglia ‘Aguias’. Affare da 7 milioni.

Il futuro di Soualiho Meïté potrebbe presto parlare portoghese. Secondo quanto riportato da ‘Record’ il centrocampista di proprietà del Torino sarebbe ad un passo dal trasferimento al Benfica. Se l’affare dovesse andare in porto, nelle casse granata finirebbe una cifra vicina ai 7 milioni di euro.

Il calciatore francesce, classe 1994, è reduce da una stagione vissuta sull’asse Torino-Milano. Dopo la prima parte di campionato in granata, il mediano si è trasferito in prestito alla corte di Stefano Pioli nel mercato di gennaio.

In sei mesi con la maglia del Milan è riuscito comunque a ritagliarsi un più che discreto minutaggio, venendo impiegato dal tecnico emiliano in 21 occasioni, annoverando nel conteggio Serie A, Coppa Italia ed Europa League.

Non di certo un titolare ma sicuramente una valida alternativa alle spalle dei titolari Kessiè e Bennacer, con quest’ultimo spesso e volentieri ai box causa infortunio.

Tuttavia la parentesi con il ‘Diavolo’ non ha convinto i vertici del club ad esercitare l’opzione per acquisire il calciatore a titolo definitivo. Logica conseguenza è stato il ritorno alla base granata. Un ritorno destinato a non durare nel tempo perché il Benfica è piombato sul calciatore transalpino e ora studia l’accelerata decisiva per rilevarne il cartellino.