Euro 2020: Belotti è pronto a vivere la prima grande esperienza internazionale,il futuro rimane un’incognita

Andrea Belotti è pronto a vivere il suo primo torneo con la maglia della Nazionale maggiore. Il suo esordio in maglia Azzurra, datato settembre 2016, è arrivato proprio dopo gli Europei disputati in Francia che rappresentano l’ultima partecipazione dell’Italia ad una rassegna continentale o mondiale.

Concentratissimo sull’avventura in maglia azzurra, dunque, ma sicuramente attento alla sua situazione contrattuale. Il ‘Gallo‘, infatti, vedrà il suo contratto con il Torino scadere la prossima estate e, consapevole delle altissime pretese che Cairo ha sempre avuto per lasciarlo partire, il rinnovo difficilmente arriverà. Belotti, 28 anni da compiere da dicembre, sa infatti che questa potrebbe essere per lui l’estate buona per tentare il salto di qualità, dato che il potere di trattativa del club granata è sicuramente ridotto proprio in virtù dell’imminente scadenza.

Il Torino, ovviamente, non ha fretta: qualora l’attaccante dovesse far bene agli Europei, infatti, per il club granata sarebbe lecito alzare un po’ le pretese.

Juric, appena arrivato al timone del Torino, avrebbe ovviamente gradito la possibilità di poter trovare quel numero 9 che tanto ha desiderato a Verona, ma Cairo ovviamente rimpiazzerà l’eventuale partenza del ‘Gallo’ con un centravanti gradito al tecnico: Simeone e Lasagna i nomi più caldi.

Come detto, però, a meno che la Roma non decida di alzare la posta in palio per provare a chiudere l’affare già nelle prossime settimane, il Torino attenderà con pazienza la fine degli Europei, sperando di poter capitalizzare al massimo la partenza del suo giocatore più rappresentativo, catturando magari l’interesse di qualche club straniero.